Fano rugby: riposo da primi della classe. In campo invece l’under 18 e l’under 16

di 

25 febbraio 2016

FANO – La voglia di giocare è tanta, quella non manca mai, ma se si è costretti a riposare perché ad imporlo è il calendario, farlo da primi della classe diventa più piacevole. Morale a mille in casa Fano Rugby dopo le prime due giornate dei play out dove i fanesi hanno dimostrato di voler a tutti i costi mantenere la C1, prima andando a vincere a San Benedetto del Tronto, poi, domenica scorsa, superando in casa il Falconara. 10 i punti messi in cascina e un’altra settimana di tempo per prepararsi al meglio alla delicata sfida del 6 marzo a Castel San Pietro contro un avversario che ha un solo punto in classifica e quindi smanioso di rifarsi.

Fano rugby under 18

Fano rugby under 18

Chi non starà “ferma”, invece, è l’under 18 di Giorgio Brunacci che ormai non disputa una partita ufficiale dal 31 gennaio, complice il ritiro dal campionato del Senigallia cui i fanesi dovevano far visita la scorsa settimana. Ed è proprio di queste ore una novità importante per il team fanese: a rafforzare la rosa ci saranno 6 ragazzi provenienti proprio dal Sena (Senigallia), ragazzi che si sono proposti al Fano Rugby a seguito del ritiro dal campionato della loro squadra e che sono stati accolti a braccia aperte dal patron Francesco Livi.

Al “Falcone-Borsellino”, fischio d’inizio ore 12.30, arriva il Legio Picena. A presentare la gara è il tecnico: “Gli ascolani sono una formazione fisicamente molto prestante – ammette – e dovremmo ‘combattere’ con le unghie e con i denti per portare a casa il risultato. All’andata lo score finale ci fu favorevole, ma non fu facile così come non sarà facile domenica”. Riguardo all’innesto di forze nuove, Brunacci non può che essere sulla stessa lunghezza d’onda del proprio presidente: “I giovani sono il nostro punto di forza e dare la possibilità anche a ragazzi non fanesi di entrare nella nostra ‘famiglia’ è per noi motivo d’orgoglio”.

L'under 16 della Fano rugby

L’under 16 della Fano rugby

Ad anticipare il match dell’Under 18 sarà quello dell’Under 16 (ore 11.00), formazione che non sta vivendo un momento molto proficuo in termini di risultati. Al 10-39 subito in casa dall’Ascoli a fine gennaio ha poi fatto seguito il roboante 49-7 di Ancona di domenica 21 e l’avversario di turno non è certo il più facile degli ostacoli per riprendere la via della vittoria: “Il Legio Piceno è una squadra forte, ma alla nostra portata – ammette l’allenatore Alessandro Ascierto – All’andata giocammo la peggior partita della stagione, specialmente di testa con bruschi cali di concentrazione che purtroppo ci capitano più del dovuto. Domenica servirà attitudine al combattimento e abnegazione da parte di tutti, specialmente in difesa, cercando al tempo stesso di sfruttare gli spazi che loro ci lasceranno. In allenamento vedo ragazzi vogliosi, concentrati, pronti e vorrei vedere queste caratteristiche anche in partita perché abbiamo le qualità per giocarcela alla pari con tutti”.

A sostenere ed incitare le compagni U18 e U16 ci sarà anche la formazione Under14 che riprenderà il proprio campionato domenica 6 marzo in casa con un triangolare contro Falconara e Macerata. Per il Raggruppamento Mini Rugby, invece, l’appuntamento è sabato 5 marzo (luogo da definire) con il consueto raduno regionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>