A Gradara l’ottavo Trofeo dell’Adriatico di Kendo. Tutti i premiati

di 

26 febbraio 2016

GRADARA – Grande successo per l‘ottavo Trofeo dell’Adriatico – organizzato dall’ASD Ikendenshin (affiliata alla UISP di Pesaro Urbino) con il patrocinio di UISP, Comune di Gradara e Regione Marche – presso il palazzetto di Gradara. Oltre cento atleti da tutta Italia si sono contesi l’onore di veder inciso il proprio nome sul remo di legno , come da tradizione dell’ASD Ikendenshin.
MAESTRI_FOTO“Abbiamo scelto il remo per sottolineare lo spirito con cui facciamo Kendo – spiega Alessio Nicolini, Presidente dell’ASD Ikendenshin – perché rappresenta un’arma rustica ed allo stesso tempo solida. Esattamente come speriamo che possa diventare il nostro dojo.
Oltre a questo, il remo è simbolo del mare e dell’Adriatico ed il fatto poi che richiami il famoso remo della leggenda di Musashi lo lega alla tradizione – continua Nicolini. Infatti riporta alla memoria uno dei più famosi duelli della storia giapponese: quella in cui Musashi si costruì una spada di legno ricavandola da un remo della barca.”
Oltre all’onore di veder inciso sul remo il proprio nome (riservato ai soli primi classificati) ogni classificato è stato premiato con un trofeo in ceramica Raku raffigurante un Samurai fatto a mano, realizzato dall’artista Raffaella Ugoccioni, anch’essa praticante di Kendo presso la scuola Ikendenshin.

VIII° Trofeo dell’Adriatico di Kendo – I premiati

INDIVIDUALI
1° classificato – Enrico Banchetti (Accademia Romana Kendo)
2° classificato – Simone Di Girolamo (Okami Kendo Roma)
3° classificato – Federico Ghirardini (Parma Kendo Kai)
3° classificato – Benedikt Zöhrer (Shiten Dojo Leipzig)

SQUADRE
1° classificata – Parma Kendo Kai (Paterlini, Ghirardini, Mirlisenna)
2° classificata – Kendo CUS Verona (Cerantola, Sarti, Perovic)
3° classificata – Ronin (Roure, Ricciuti E., Tamaro)
3° classificata – Accademia Romana Kendo (Ricci, Banchetti, Rinaldi)

FIGHTING SPIRIT
Sofia Niba (Jo Fu Kan)

I vincitori della gara individuale ed a squadre saranno incisi nel Remo e presenti nell’albo d’oro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>