Il Codacons al fianco degli azionisti Banca Marche. Mercoledì assemblea informativa per capire come recuperare le somme perdute

di 

26 febbraio 2016

PESARO – Il Codacons organizza un’assemblea per mercoledì 1 Marzo 2016 (ore 20,30) presso la Sala Pierangeli nella sede della Provincia in viale Gramsci. L’Avvocato Bruno Barbieri, vicepresidente del Codacons, sarà il relatore di questo importante incontro con la cittadinanza. Come già ampiamente spiegato nella prima assemblea che si è svolta a Pesaro il 1 Febbraio, chiarirà perché non è vero che non si possono recuperare le somme perdute.

In realtà sono più di una le strade che gli azionisti ed obbligazionisti di Banca Marche possono intraprendere per recuperare le somme perse

Banca Marche

Banca Marche

Per quanto riguarda anche le rassicurazioni date dal Governo rispetto alla sola posizione degli obbligazionisti è bene rammentare che il 100% verrà riconosciuto solo a chi è stata fatta acquistare l’obbligazione in assenza del contratto quadro o in presenza di gravi mancanze contrattuali mentre agli altri andrà unicamente un indennizzo.

Di fatto il Governo non offre nulla di più di ciò che qualsiasi Giudice riconoscerebbe all’obbligazionista in presenza di tale mancanze contrattuali ma in ogni caso non avendo aumentato il budget di spesa ( 100 milioni su 400 milioni di danni subiti dagli obbligazionisti) vorrà dire, se la matematica non è un’opinione, che il numero degli indennizzati parzialmente non potrà che diminuire così come l’importo degli indennizzi loro riconosciuti. Piuttosto è importante sapere che i nuovi criteri relativi all’arbitrato non prevedono più l’impossibilità degli obbligazionisti che aderiranno all’arbitrato di attivarsi per recuperare quanto non verrà loro restituito dal Governo per cui è bene che questi si attivino subito al pari degli azionisti per costituirsi parte civile nei procedimenti penali o agiscano in sede civile nei giudizi che il CODACONS deciderà di attivare nel loro interesse..

Si tratta di una battaglia non semplice ma nemmeno impossibile e, piuttosto che lasciarsi andare ad una cupa rassegnazione, perché non combattere.!

Il CODACONS, per adempiere ai propri fini statutari, a prescindere dalla decisione dei partecipanti all’assemblea di affidarci l’incarico per recuperare le perdite finanziarie subite, svolgerà il suo compito informativo volto a rendere ciascun cittadino conscio dell’esistenza di un suo diritto e delle modalità da seguire per tentare di recuperare quanto di sua spettanza, oltre che ottenere la condanna dei responsabili dei reati che verranno ipotizzati dalla Procura della Repubblica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>