Mendicanti molesti, Fratelli d’Italia chiede giro di vite sulle sanzioni

di 

26 febbraio 2016

Fabio Arrigoni*

PESARO – Resto semplicemente sconcertato da quanto si legge sui giornali in merito agli abusivi molesti, e ai Rom che stazionano nel centro storico e in varie aree della città infastidendo, minacciando, e in alcuni casi aggredendo verbalmente o fisicamente i cittadini che usufruiscono dei vari parcheggi a pagamento e in zona ospedale.
Il Sindaco Ricci, ha annunciato che agli abusivi verrà sequestrata la merce, e verranno multati, il problema è che non dice come faranno a pagare le eventuali sanzioni questi personaggi essendo nulla tenenti.

Fabio Arrigoni, esponente di Fratelli d'Italia

Fabio Arrigoni, Fratelli d’Italia

E’ importante notare inoltre, come l’amministrazione e il Sindaco, non abbiano mai preso alcun provvedimento nonostante una lunga serie di denunce e di segnalazioni ribadite un’ultima volta da Fratelli d’Italia- Alleanza Nazionale non più tardi di due settimane fa, e da altre forze politiche. Dopo l’episodio che ha visto coinvolta una vigilessa, a cui va tutta la nostra solidarietà, strattonata da questi ambulanti, finalmente il Sindaco si è svegliato dal torpore tornando alla realtà che non è quella che descrive nelle televisioni in cui fa tappa quotidianamente.
Probabilmente quella legata al pagamento delle sanzioni agli ambulanti, resterà l’ennesima domanda senza risposta, ma c’è anche la questione dei mendicanti; Cosa vuol dire che la richiesta di danaro dev’essere intinerante e il mendicante deve spostarsi di 500m ogni 30 minuti? Ma siamo su scherzi a parte? E si pensa di risolvere in questo modo un problema sempre più ampio e molesto per i cittadini? Basta dunque spostarsi da un capo della via all’altro per poter mendicare e infastidire i pesaresi aggredendoli o minacciandoli se non pagano “il dazio” preteso?
E a chi ci vorrebbe fare la morale parlando di solidarietà, ricordiamo che questa non è solidarietà…. La solidarietà è quella che parte verso il proprio vicino di casa sfrattato o senza lavoro che non ha alcun sostegno ne dalle istituzioni ne dalla labirinto che pensano che qualcuno viene prima di loro. Le soluzioni? Presenza capillare sul territorio, espulsione dal territorio comunale degli abusivi irregolari senza fissa dimora, ordinanza di sgombero e divieto di accampamento su tutto il territorio comunale al di fuori delle strutture organizzate e sorvegliate. Potrebbe essere un inizio, ma poi la labirinto perderebbe i vantaggi e gli introiti, e il PD perderebbe l’appoggio della labirinto e associate che mantengono il controllo sul fenomeno accoglienza e affini. Non è un caso se in pochi anni il fatturato è quadruplicato.

*Fratelli D’Italia – Alleanza Nazionale Pesaro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>