Lavorare con e per i giovani. L’Asi a Vallefoglia per formare nuovi operatori

di 

2 marzo 2016

VALLEFOGLIA – 112 ore spalmate in 7 week end. Si parte il 9 aprile e si concluderà il 13 novembre quando a tutti i partecipanti sarà riconosciuto il titolo di “Operatore Educativo in ambito Ricreativo-Motorio”.

Altro importante appuntamento targato Asi Marche quello in programma al Centro di Aggregazione Intergenerazionale di Cappone di Vallefoglia (Via della Resistenza 9) organizzato in collaborazione con la cooperativa sociale Polis e col patrocinio del Ministero dell’Interno e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Giovanili.

Obiettivo del corso è formare una figura professionale in grado di operare e intervenire in vari contesti, da quello educativo-sociale a quello dell’avviamento allo sport, con particolare attenzione alle attività ricreative di dopo scuola. Al termine del corso, l’allievo sarà in grado di organizzare e gestire attività ludico- motorie e laboratori sociali, gestire le tecniche di animazione e collaborare con altre figure professionali che operano nel medesimo contesto favorendo lo scambio e la condivisione in team multidisciplinari.

Angelo Vicelli e Sammy Marcantognini

Angelo Vicelli e Sammy Marcantognini

Le 112 ore di corso saranno così suddivise: 72 ore di attività teorica e pratica, 30 ore in forma residenziale e 10 ore di Project Work (lavoro individuale di approfondimento di specifiche tematiche) e, al termine, le capacità conseguite saranno messe in pratica con dei tirocini formativi di circa 30 ore.

A tenere le lezioni saranno dei docenti con alle spalle anni e anni di esperienza nel campo della psicologia applicata allo sport e al mondo ricreativo, primo fra tutti il direttore, lo psicologo Sammy Marcantognini che sarà coadiuvato da Francesco Moroni, insegnante di educazione fisica con esperienza quindicinale per quel che riguarda l’attività motoria adolescenziale, Marco Vecchi, esperto di metodologie didattiche internazionale, Salvatore Rea, tecnico nazionale F.I.R. e autore del libro “Il Rugby per gioco”, Angelo Vicelli, consigliere regionale Coni ed esperto in Neuro Biofeedback e tre laureati in Scienze Motorie da anni nella grande famiglia Asi, Giulia Del Bene, Alessandro Ascierto e Filippo Vergoni.

Il primo appuntamento è per il week end del 9 e 10 aprile, una lezione introduttiva in cui si effettuerà il primo approccio alla psicologia evolutiva e pedagogia della persona.

Il 14-15 maggio, invece, si affronterà il ruolo del gioco nel percorso di crescita del bambino fino ad arrivare a studiarne gli aspetti della personalità (11-12 giugno).

Tutte le altre date e le informazioni sui costi si possono consultare sul sito www.asipesaro.it o scrivendo una mail a info@psicologiadellosport.eu. Il corso rilascia un Diploma di Operatore ASI con tesserino ed iscrizione all’Albo Nazionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>