Ivan Cottini si racconta a “Bel tempo si spera” di Tv2000

di 

4 marzo 2016

ROMA -Ieri mattina sugli schermi di TV2000, l’emettente nazionale di impronta cristiana, nel contenitore “Bel Tempo Si Spera“, tra i più seguiti della fascia day-time in Italia, ospite della padrona di casa Lucia Ascione, c’è stato Ivan Cottini per raccontare la sua storia.
Mi son sentito coccolato e finalmente ho avuto un buono spazio di tempo per potermi esprimere e trasmettere la mia voglia di vivere” ha commentato l’ex modello di Urbania che per circa 16 minuti ha potuto ripercorrere i suoi 31 anni:dal mondo luccicante della moda dove faceva il modello alla nascita del suo più grande amore, colei che è “la sua cura”, la nascita di Viola lo scorso 26 settembre, quindi la famiglia creata con la compagna Valentina.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Dagli studi di via Aurelia, Ivan ha ricordato i suoi numerosi impegni per i sociale, ultimo tra tutti la protesta davanti l’ospedale di Sassocorvaro dove ha bruciato “le bombe” (pillole di vitamine), per dire no alla riforma sanitaria della Regione Marche che prevedeva la trasformazione in ospedale di comunità dei nosocomi di Sassocorvaro, Cagli e Fossombrone.
A fine intervista con Lucia Ascione ha ricordato la campagna per la raccolta fondi di AISM con la vendita delle gardenie nelle piazze italiane il 5,6 e 8 marzo, donandole poi un braccialetto realizzato a Montemaggiore al Metauro, il cui ricavato sarà devoluto ad AISM.
Il Guerriero in tivù ci tornerà già lunedì nel pomeriggio di Vita in Diretta alle 17 circa su Rai1, anche dagli studi del centro di produzione di SaxaRubra lancerà il il suo appello per la pubblicazione del fotolibro scritto con Giobbe Covatta, il battito della farfalla.

Link puntata: https://www.youtube.com/watch?v=uRjXbgFWkng

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>