Quando il dialogo diventa pace. Giovedì incontro con “Rondine cittadella della Pace”, associazione candidata al Nobel per la Pace 2015

di 

8 marzo 2016

PESARO – Quando il dialogo diventa pace e mette al centro la convivenza tra popoli. L’associazione “Rondine cittadella della Pace” di Arezzo, candidata al Premio Nobel per la Pace nel 2015, se ne occupa da anni attraverso l’ospitalità di  studenti universitari di diverse culture e confessioni religiose, provenienti da aree in conflitto (Medio Oriente, Federazione Russa, Caucaso del sud, Balcani, Africa e Subcontinente indiano).

Giovedì 10 marzo, alle ore 11,  nella sala del Consiglio comunale di Pesaro si terrà un incontro con l’associazione al quale interverranno anche l’assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli e il presidente del Consiglio comunale Luca Bartolucci e Franco Vaccari, storico presidente e fondatore dell’associazione. Nell’occasione verrà illustrato il quarto anno liceale d’eccellenza, ossia una opportunità per gli studenti dei licei di frequentare la quarta superiore in Toscana, a Rondine, vivendo un’esperienza di formazione unica e innovativa, in Italia. L’incontro è aperto agli studenti dei licei scientifico, classico e scienze umane.

“Si tratta di un’esperienza unica in ambito nazionale su temi di fondamentale importanza quali la pace e la fratellanza tra popoli. Un anno da  condividere con un’intera comunità scolastica – spiegano la Ceccarelli e Bartolucci -, composta non solo di docenti ma anche di educatori, tutor del team di formatori di Rondine e dello Studentato Internazionale”. Tra i partner che hanno riconosciuto l’alto valore del progetto ci sono la Fondazione Vodafone Italia, con dotazione di supporti informatici e di un iPad a ciascuno studente, la casa editrice Loescher e Zanichelli, che mettono a disposizione gratuitamente forniture di testi scolastici. “L’appuntamento di giovedì sarà importante per conoscere i dettagli dell’iniziativa e dare la possibilità a uno studente pesarese di vivere questa esperienza scolastica ed educativa e divenire così un ‘testimonial’ del nostro territorio della cultura di pace e di riconciliazione”, concludono. Tra gli ospiti dell’incontro, sarà infatti presente anche Andrea Righi, del liceo scientifico Marconi, che sta già  frequentando il quarto anno e che testimonierà la sua esperienza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>