Sesso e menopausa. Una guida ‘anti-stereotipi’ nella rubrica della sessuologa de.Sidera

di 

9 marzo 2016

Ahimè tutti invecchiamo, è una costante dell’ esistenza umana, il solo rimedio è la morte, ma a questo punto evviva qualche ruga! La vita media si è allungata e con essa anche le aspettative di vita si sono modificate. E allora vale la pena spendere qualche parola sulla questione del sesso nella terza età. Si, gli over 50 hanno tutto il diritto ad un’ attiva e serena vita sessuale, che li soddisfi e li renda completi. Sì ad una vita sessuale piena con la consapevolezza che il sesso assume connotazioni e significati diversi in ogni fascia d’ età: in questo periodo che sembra essere preludio di quella fase della vita che presenta aspetti piu’ negativi rispetto ad ogni fase precedente, che per antonomasia veniva definita come la pace dei sensi, ignobile chi ancora aveva ardore, dove uno degli stereotipi più duri a morire è quello che l’ attività sessuale sia di sola pertinenza giovanile, occorre una capacità di adattamento personale e sociale che non faccia sentire la donna mutilata ma ancora partecipe e attiva nel suo ruolo femminile.

menopausasessoclinicocittistituto-1424-2L’ età del climaterio, ovvero il passaggio dall’ età adulta a quella matura, per le donne arriva con una perdita: la perdita del ciclo mestruale che segna l’inesorabile incontro con la menopausa intorno ai 50 anni, per le donne europee. L’ arrivo della menopausa quindi segna a livello sociale una demarcazione netta tra chi fa sesso e chi smette. Mai demarcazione fu meno appropriata. La menopausa rende la femmina infertile, non priva di desiderio, certo attenuato a causa del calo ormonale, ma il desiderio c’è e deve essere assecondato.

Per l’ uomo non esiste una demarcazione così nitida come per la donna. Nell’ uomo non c’è una modificazione estremamente visibile che connota il passaggio dalla vita adulta a quella matura. Quello che si nota sono erezioni meno floride e amplessi più brevi, anche qui chiamato in causa è il calo ormonale. Ma la soddisfazione sessuale è data dalla vicinanza, dal contatto fisico ed emotivo, dalla sensibilità. E sarebbe davvero molto sciocco ridurre tutto ad una performance.

La menopausa è un capitolo amaro nella vita di una donna. Si assiste ad una diminuzione della frequenza dei rapporti, difficoltà a raggiungere l’ orgasmo e scarsa lubrificazione vaginale. Tutte questioni che sono rintracciabili già a partire dal periodo pre- menopausale e sono sicuramente sintomi che non aiutano a sentirsi ancora floride, belle e desiderabili. Alcune smettono di sentirsi attraenti perchè non sono più fertili, altre ritengono il sesso una cosa da giovani. Questi cambiamenti quindi mettono in allarme la donna, diviene quindi necessario una ristrutturazione cognitiva ed emotiva del proprio Sé. Di certo non è facile: le vampate, la secchezza vaginale e i bassi livelli di desiderio non fanno altro che alimentare il circolo vizioso del “no, non mi va!”.

Rapporti-sessuali-e-menopausa-le-10-verità2-e1445723955876Ma allora che fare? Rimanere in attesa della pace dei sensi o prendere in mano il proprio piacere sessuale? La sessualità nasce con l’ individuo e lo accompagna fino alla sua morte indipendentemente dal livello ormonale o dalla presenza di problematiche fisiche.

Certo è che se l’ interesse alla vita sessuo-affettiva è stato regolare nella storia personale più è destinato a durare e a non perire insieme agli estrogeni. Donne con una personalità forte e indipendente sperimentano un quadro sintomatologico molto più attenuato rispetto a quelle donne che vengono definite come costituzionalmente più fragili. L’ impossibilità di riproduzione per alcune donne diviene la principale causa dell’ allontanamento dal sesso .

Quindi signore. basta con gli alibi e cerchiamo insieme una soluzione. Il consiglio è quella di rivolgersi sempre al/alla proprio/a ginecologo/a e con lui/lei incontrare anche un/una sessuologo/a con cui confrontarsi e avere delle delucidazioni.

Non è facile, nessuno lo crede, ma può essere divertente scoprire una nuova sessualità e ri- scoprirsi attraenti. Insieme al calo del desiderio si avverte anche una diminuzione delle fantasie erotiche, un buon libro di letteratura erotica potrebbe aiutarvi a fantasticare, immaginare e ricordare. Ne esistono di belli, qualcuno impreziosito anche da ilustrazioni evocative. Leggetelo da sole, in un momento di calma e sentite che emozioni vi suscita, che idee vi fa venire in mente e poi condividetele con il vostro partner.

Siate assetate di baci e di carezze, sentite e ascoltate il vostro corpo. E non vergognatevi di rivolgervi al/alla vostro/a farmacista di fiducia per farvi consigliare dei prodotti per aumentare la lubrificazione vaginale.

Il sesso è una costante delle nostre vite, perchè rinunciarci?

de.Sidera, chi siamo:

L’associazione di psicologia e sessuologia “de.Sidera” vuole essere uno spazio culturale di discussione di tematiche psico-sessuologiche, un momento per riflettere sulla propria sessualità, per rendersi consapevoli che il piacere, in ogni ambito, è accessibile, basta volerlo.

L’associazione “de.Sidera” è formata da psicologhe e sessuologhe e si occupa inoltre di servizi alla persona attraverso consulenze all’individuo, alla famiglia e alla coppia e fornisce servizi di consulenze ai professionisti.

Siamo a Fermignano e potete seguirci su:
www.desidera.psico@wordpress.it

www.facebook.com/desiderando

oppure contattarci su
mail desidera.info@gmail.com
cellulare 348.6516339

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>