Fusioni di Comuni, i 5 Stelle: “Cos’è tutta questa fretta?”

di 

10 marzo 2016

Dal Movimento 5 Stelle Urbino riceviamo, e pubblichiamo, la seguente mozione che verrà presentata venerdì in Consiglio comunale:
Torricini Palazzo Ducale Urbino

Torricini Palazzo Ducale

URBINO – La fusione fra Comuni è prevista dalla legge come il momento conclusivo di un processo di accompagnamento graduale e progressivo, che si sviluppa attraverso forme federative degli enti locali capaci di verificare i vantaggi che deriverebbero da un processo di razionalizzazione della spesa e di riduzione delle diseconomie di scala che caratterizzano gli enti appartenenti alle più ridotte fasce demografiche. A questo processo di accompagnamento va attribuito anche il ruolo di verificare e smussare l’impatto sociale, oltre che economico, che una profonda modifica degli assetti amministrativi, necessariamente, porta con sé.

La giunta Gambini vuole saltare a piè pari la verifica di questi presupposti. Si è fatta abbagliare dal luccichio degli incentivi economici, ancora tutti da stabilire, in una visione politica della serie “meglio un uovo oggi che una gallina domani. E’ dal nostro giudizio su questa politica che consideriamo quantomeno miope e strumentale che nasce la nostra mozione; un invito alle Giunte di interpretare un ruolo terzo e di garanzia rispetto al referendum, informando in modo completo ed esaustivo gli urbinati e i tavolesi sui vantaggi e sulle criticità di questa fusione.

Inoltre, ciò che infastidisce è il solito metodo dell’urgenza nell’affrontare situazione che invece richiedono calma e ponderatezza: si vuole accorpare questo al referendum sulle trivelle di aprile, utilizzando una norma transitoria che riduce i tempi (sarà legittima? Rischiamo un’altro ricorso al TAR?); se l’intenzione è quella di risparmiare denaro, si poteva raggiungere lo stesso obiettivo accorpando il referendum a quello sul Senato che si svolgerà in autunno. Inoltre, da fonti parlamentari, sembrerebbe si stia lavorando ad una Legge nazionale pronta per fine anno: allora, perché tutta questa fretta?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>