Il Comune chiama a raccolta la città che fa musica. Pesaro si candida al Network Unesco delle Città Creative

di 

11 marzo 2016

PESARO – Dopo febbraio, mese di avvio delle celebrazioni rossiniane, anche a marzo Pesaro è “Città della Musica”. Il prossimo appuntamento alle porte della primavera è per venerdì 18 alle ore 15 al teatro Sperimentale per un pomeriggio dedicato alle realtà musicali del territorio; realtà che sono tante e vivaci: dalle istituzioni rossiniane, alle scuole, alle orchestre, ai musicisti, gruppi e band di generi diversi.

città della musicaPerché uno dei temi identitari “forti” della città si fonda proprio sul suo ricchissimo patrimonio musicale; patrimonio che significa Rossini, figura che con la sua opera ha segnato profondamente cultura e storia del XIX secolo, ma non solo. Pesaro è anche e soprattutto una città che “fa musica” nel presente, una comunità in cui le giovani generazioni son ben rappresentate, composta da tanti soggetti, singoli o associati a vario titolo, che scelgono di formarsi e crescere, di costruirsi una professione, di sviluppare creatività e progetti – spesso con una spiccata valenza sociale e in grado di varcare i confini nazionali -, tutto nel nome della musica. Si potrebbe dire che Pesaro è una comunità che ha le note nel proprio DNA.

A questa comunità l’Amministrazione si rivolge, chiamandola a raccolta venerdì 18 marzo al teatro Sperimentale. Sarà l’occasione per presentare le linee guida della prossima candidatura di Pesaro al Network Unesco delle Città Creative (il bando uscirà nel 2017), per dare parola a chi fa musica, ascoltarne desideri e richieste, raccogliere spunti e stimoli per fare meglio.

Tutto ciò nella consapevolezza che la messa a punto di progetti di eccellenza basati sul binomio Pesaro/musica permette di posizionare la città in una dimensione internazionale e di promuoverla ad “alti livelli”, con un occhio molto attento a chi sta crescendo. In due parole, “internazionalizzazione e giovani”: esattamente le due stelle polari che guidano il Network Unesco delle Città Creative.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>