Stefano Bollani e Valentina Cenni questa sera a Cagli con la “data zero” de “La Regina Dada” in esclusiva regionale

di 

11 marzo 2016

CAGLI – Parte dal Comunale di Cagli la tournée de “La Regina Dada“, nuova versione dello spettacolo scritto e interpretato a due mani da Stefano Bollani e Valentina Cenni , con un andamento da fiaba, surreale e piena di musica. Il lavoro che è giunto alla versione 2.0, come afferma lo stesso Bollani, sta prendendo forma definitiva proprio al Teatro di Cagli, dove la troupe è in residenza per una settimana e verrà presentato in anteprima ed esclusiva regionale questa sera alle 21.

La storia in sintesi è questa: la Regina Dada, sovrana di un universo immaginario è stanca del suo ruolo di potere e decide di abdicare e abbandonare il regno. Nella fuga trova rifugio presso il suo maestro di musica dove si ferma per cercare un senso diverso della sua vita, un nuovo inizio lontano dagli obblighi regali. È l’inizio di una sarabande di vicende dall’andamento non lineare ma sempre guidate dalla musica. La Regina Dada rappresenta il rifiuto di ogni limite allo spirito creativo. Con la sua fuga mette in dubbio tutte le convenzioni, facendo intendere che solo la rinuncia ai ruoli precostituiti indicherà la via autentica per trovare se stessa.

Stefano Bollani è musicista e artista poliedrico, che ha al suo attivo numerose e fortunate scorribande nei territori radiofonici e televisivi, ora con “La Regina Dada” arriva al debutto come autore e attore teatrale al fianco di Valentina Cenni, attrice e danzatrice. Insieme costruiscono uno spettacolo dall’andamento onirico e punteggiato dalla di musica. È un lavoro fiabesco che esplora i mondi della creatività, fuori da schemi oppressivi e senso comune. Con lo spettacolo di Cagli prende il via un’intensa tournèe che porterà la Regina Dada nei teatri di tutta Italia.

Platea e Palchi 20,00 € – Loggione 15,00 €

Botteghino – tel. 0721 781341 – 329 1663410 (Metella)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>