Calcio a 5, niente finale per l’Italservice: vince Came Dosson che batte Imola. Tra le donne trionfa Thienese

di 

13 marzo 2016

PESARO – Niente da fare. L’Italservice PesaroFano fallisce l’appuntamento con la seconda coppa Italia consecutiva, perdendo in semifinale 3-1 dal Came Dosson, che vendica così l’eliminazione dello scorso anno. Sotto in avvio, i biancorossi-granata hanno colto il momentaneo pareggio a inizio secondo tempo, con Pedaleira, a poi nel finale sono stati puniti dall’uno-due di Sviercoski e Quinellato. Came Dosson che in finale, oggi pomeriggio alle 18, affronterà il Group Imola (5-1 su Augusta).

L’Italservice PesaroFano saluta la Coppa: amara sconfitta in semifinale contro la Came Dosson. Davanti al pubblico delle grandi occasioni, i biancorossogranata ci hanno messo anima e cuore, disputando una partita impeccabile. Straripanti come sempre Tonidandel e compagni, ma la Came si è presa la sua rivincita dopo l’eliminazione dalla competizione lo scorso anno proprio per mano dei pesarofanesi. Ad aprire le marcature Saviero, poi il pareggio di Pedaleira e Came ancora avanti con Sviercoski. Forcing finale dei padroni di casa tra applausi e ovazioni del pubblico, ma complici anche le proteste per un dubbio fallo di mano in area all’ultimo secondo, la Came ha infilato il 3-1 sulla sirena con Quinellato. Applausi a scena aperta per i gladiatori del PesaroFano, ma in finale va la Came che affronterà l’Imola oggi alle 18. La squadra di Vanni Pedrini ha infatti battuto l’Augusta 5-1. Un risultato meritato per il team che lo scorso anno giocava in Serie B e che ora lotta per la vittoria della Coppa Italia.

Sempre al palaFiera di Campanara si è giocata ieri la finale di coppa Italia di serie A femminile che ha visto il trionfo del Thienese, vincitore 5-4 sul Cagliari.

IL TABELLINO

CAME DOSSON – ITALSERVICE PESAROFANO 3-1
CAME DOSSON: Vascello, Belsito, Bordignon, Vavà, Siviero, Quinellato, Bellomo, Crescenzo, Sviercoski, Rosso, El Hamoudi, Bonora. All. Rocha
ITALSERVICE PESAROFANO: Moretti, Tonidandel, Jelavic, Pedaleira, Da Silva, Napoletano, Warid, Rossi, Bonci, Cuomo, Dudu, Verì. All. Osimani
ARBITRI: Giovanni Beneduce (Nola), Fabrizio Burattoni (Lugo di Romagna) CRONO: Fabiano Maragno (Bologna)
MARCATORI: 1’26” p.t. Siviero (C), 8’25” s.t. Pedaleira (P), 16’16” Sviercoski (C), 20’00” Quinellato (C)
AMMONITI: Napoletano (P)
ESPULSI: al 20’00” s.t. Rossi (P) per proteste

LE FOTO DI FILIPPO BAIONI

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>