Gioco, tanta corsa e Pesaro Rugby batte il Romagna 25-9

di 

14 marzo 2016

PESARO – La rivincita degli ex. Fosse un film la sfida Pesaro – Romagna avrebbe avuto senza dubbio questo titolo. La vittoria giallorossa per 25-9 porta infatti nel punteggio la firma di quattro giocatori pesaresi che in passato hanno indossato la maglia del Romagna. E’ così che Maccan, Gai e Tarini firmano le tre mete pesaresi, mentre è proprio il cesenate Babbi a centrare più volte i pali con calci piazzati e trasformazioni. Semplice rivincita, ma nessuna vendetta però secondo quanto visto in campo, in una sfida iniziata fra gli applausi al capitano del Romagna Emanuele Cossu alla sua 200° gara con quella maglia e grande correttezza e rispetto. Due squadre che si sono affrontate a viso aperto, ognuna cercando di far valere i propri punti di forza. Ha iniziato il Romagna a spingere con la sua possente mischia, ma nonostante Pesaro nel primo tempo la soffra e non poco, il Romagna non riesce altro che a guadagnare qualche calcio di punizione centrando due volte i pali con Righi.

Pesaro Rugby - Tarini al passaggioI giallorossi dal canto loro rispondono muovendo il pallone quanto più possibile e al 28′ arriva la splendida meta di Maccan al termine di una gran azione alla mano. Cardellini batte veloce un calco di punizione, la marea rossa incanta col suo gioco alla mano, finché Maccan da centro non trova il buco vincente. E’ Pesaro a spingere sulla corsa e due minuti più tardi è Gai ad arrivare ad un soffio dalla meta. Nel secondo tempo i kiwi provano a spingere, trovano più stabilità in mischia grazie a Pozzi e da subito più sicurezza grazie a due piazzati di Babbi. La seconda meta però arriva solo al 25′. Romagna sbaglia una touche Pesaro ruba, distende il gioco, Ulissi buca la difesa e Gai deposita l’ovale in meta. E’ 20-9 e di fatto la gara si chiude qui, non fosse che gli ex di giornata non sono finiti. Entra Tarini dalla panchina e al 35′ con una mischia sui cinque metri gli avanti pesaresi spingono in meta gli avversari e il medino non deve far altro che schiacciare. E’ 25-9, Pesaro manca il punto di bonus, ma resta in vetta al campionato, seguita da Noceto e Parma che domenica si affronteranno nello scontro duretto mentre Pesaro sarà di scena ad Arezzo.

Pesaro – Romagna 25-9

PESARO: Martinelli Marco (35′ st Piccioli), Nardini, Gai, Ulissi, Babbi, Panzieri, Cardellini (33′ st Tarini), Scavone (35′ st’ Villarosa), Jaouhari, Cecconi, Campagnolo, Battisti (37′ st Sanchioni), Maccan (37′ st Giunti), Galdelli, Benelli (5′ st Pozzi), Galdelli All. Ballarini Ernesto A disp. Ballarini

ROMAGNA: Righi, Monti (13′ st Zini), Fiori, Bersani, Donati, Soldati, Gollinucci (1′ st Medri), Paganelli, Marchini, Magnani (35’st Manuzi), Pirini (13′ st Scernino), Sgarzi, Cossu S (35′ st Velato), Cossu E., Saporetti (1′ st Ferri) All. Cavaglieri A disp. Grassi, Ferri

Arbitri: D’Elia, Guardalinee Gatta (Pesaro), Minischetti (San Severo)

Marcatori: 3′ cp Righi, 28′ m. Maccan tr Babbi, 39′ cp Righi, 3′ st e 22′ st cp Babbi, 25′ cp Righi, 25′ m Gai tr Babbi, 35′ m Tarini

Note: cartellino giallo 39′ Scavone, 22′ st Bersani

Altri risultati: Livorno – Amatori Parma 15-23, Noceto – Arezzo 36-0

Classifica: Pesaro 17, Noceto 15, Amatori Parma 13, Romagna 5, Livorno 4, Arezzo 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>