Pesaro scopre un nuovo sport: la Uisp propone il “Calcio Camminato”

di 

16 marzo 2016

PESARO – Si chiama “Calcio Camminato” il nuovo sport che la UISP, in collaborazione con il Comune di Pesaro, sta promuovendo sul territorio (con rifermento al Piano regionale della Prevenzione 2014/18 che ha visto la firma del Protocollo d’intesa tra UISP e Regione Marche e coinvolge l’ASUR e l’Area Vasta 1). Più che di un nuovo sport si tratta di un adattamento, ad “andamento lento”, di una disciplina che potrebbe interessare appassionati di calcio, con l’obiettivo di favorire sani stili di vita attraverso attività ludico-motoria a basso impatto.

golL’appuntamento di lancio di questa campagna che abbina sport e salute, per tutti gli interessati e i curiosi, è fissato per domenica 20 marzo alle ore 9,30 nell’impianto sportivo “Pesarese” di Baia Flaminia (viale Varsavia), dove è in programma la prima partita amichevole nella quale si affronteranno dirigenti UISP e rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Pesaro.

L’idea nasce in Inghilterra nel 2011 in seguito a un sondaggio tra i tesserati di vari circoli (frequentati soprattutto da over 50) in cui veniva chiesto loro quale attività avrebbero voluto svolgere.

Il risultato emerso, al di là di ogni previsione, è stato che molti di loro avevano ancora voglia di giocare a calcio. Da qui l’idea di creare un nuovo gioco, quanto più fedele possibile al calcio come lo conosciamo e pratichiamo, per consentire anche a chi, più avanti con l’età e non potendo più contare sulle capacità fisiche per giocare come in passato (ma può conservare abilità tecniche), di poter ancora scendere in campo.

“Le regole sono semplici e, partendo dal Regolamento Nazionale del Calcio a 5 Uisp, sono state apportate alcune variazioni per rendere il gioco ancora più accessibile a qualsiasi fascia d’età”, spiega Alessandro Ariemma, presidente del Comitato UISP di Pesaro Urbino.

“I suoi benefici – continua Ariemma – non sono solo per la gratificazione personale, ma anche per la salute. Questo insolito modo di giocare a pallone consente alle persone anziane di divertirsi praticando uno sport a rischio fisico zero. Chiaramente, si è dovuto riscrivere il regolamento per poter venire incontro alle esigenze di questi calciatori più avanti con gli anni”.

Possono partecipare tutti gli atleti, uomini e donne, che nell’anno in corso compiano 50 anni;

– Ogni squadra gioca con 5 giocatori in campo più il portiere ed è possibile avere 7 atleti in panchina;

– La gara si svolge in 2 tempi da 20 minuti ciascuno;

– La corsa viene sanzionata con un calcio di punizione indiretto alla squadra avversaria. E’ ammessa la camminata veloce;

– Non è consentito lanciare la palla facendola alzare più di un 1 metro e 20 da terra circa, ad eccezione dei tiri in porta;

– Anche il portiere dalla rimessa dal fondo non potrà alzare la palla più di 1 metro e 20 da terra;

– E’ vietato qualsiasi tipo di contatto irruento;

– Sulla rimessa laterale il giocatore avversario dovrà rispettare la distanza di 3 metri.

“Siamo lieti di dare il benvenuto al ‘calcio camminato’ con una partita amichevole che ci permetterà di conoscere meglio questa nuova disciplina sportiva – interviene l’assessore comunale allo sport Mila Della Dora -. Si tratta di uno sport che tutti possono praticare, rivolto in modo particolare alle persone più in là con gli anni, che magari non possono più praticarlo a livello agonistico, ma che comunque vogliono mantenersi in forma. Uno sport da praticare senza stress, divertendosi e con benefici anche per la salute. Pesaro dunque si conferma città dello sport, Pesaro promuove lo sport, ospitando centinaia di iniziative ed eventi, puntando a raggiungere l’ambizioso traguardo di città europea dello sport 2017”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>