Partono i lavori su due strade del territorio urbinate. Tagliolini e Gambini: “Eliminiamo situazioni di pericolo”

di 

17 marzo 2016

lavori in corso-anteprima-600x448-797666URBINO – Una serie di lavori, dislocati su tutto il territorio provinciale, stanno partendo in questi mesi per la sistemazione di buche, cunette, asfalti, segnaletica di alcune strade della provincia. “Dopo gli incontri avuti sul territorio con i cittadini – evidenzia il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Daniele Tagliolini – iniziamo a dare risposte importanti per la viabilità. Ciò è stato possibile grazie alla pianificazione attenta delle risorse dell’ente, che ha individuato questi interventi in un decreto presidenziale nel dicembre 2015”.

Nella zona di Urbino, due interventi verranno effettuati nelle prossime settimane per la messa in sicurezza del manto stradale sulla strada provinciale 11 “Montefabbri”, in un tratto in località Ca’ Staccolo e in un tratto in località Forquini, mentre è stata sistemata un paio di mesi fa la frana sulla provinciale 66, in località Pieve di Cagna.

“Dopo tanto tempo di blocco completo degli interventi – sottolinea il vice presidente della Provincia e sindaco di Urbino Maurizio Gambini – finalmente l’amministrazione provinciale sta realizzando dei lavori di manutenzione delle strade. In questo caso si tratta di lavori localizzati, volti all’eliminazione del pericolo su strade che erano ridotte a un colabrodo, causando per mesi una situazione di estrema emergenza. Questo è un segnale importante, a dimostrazione che qualcosa si sta muovendo nell’ambito della Provincia, dopo il grande buio causato dalla riforma che ha drasticamente ridotto le competenze di questi enti e che per quasi due anni ha impedito di procedere con qualsiasi tipo di azione. Grazie il paziente lavoro svolto dal presidente Tagliolini, in collaborazione con tutti i consiglieri provinciali – aggiunge Gambini – possiamo ora iniziare a dare alcune risposte alle tante richieste dei cittadini, che sicuramente stanno subendo le conseguenze negative causate dal vuoto improvviso lasciato dalla riforma”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>