Il piano del Comune per Trebbiantico: «C’è il progetto per il collegamento tra strada dei Colli e via delle Querce»

di 

18 marzo 2016

PESARO – «C’è il progetto definitivo per la realizzazione del nuovo collegamento tra Strada dei Colli e via delle Querce. Per la prima volta l’opera, attesa da anni, è stata inserita nel piano delle opere 2016-2018». Lo rende noto Antonello Delle Noci, nell’assemblea a Trebbiantico.

Trebbiantico treSull’intervento, che prevede un costo di 750mila euro, l’assessore aggiunge: «Sono stati accantonati i fondi, ora l’iter prevede l’inizio delle procedure per gli espropri. Poi la variante urbanistica: se i tempi saranno rispettati, si partirà a fine 2017». Nel programma per il quartiere, all’interno dei 30 milioni di investimenti sbloccati per la città nel 2016, l’assessore ha ribadito i 341mila euro di asfalti: «Interventi su via Arcobaleno (104mila euro), via Bellavista (82mila euro), via Ferriera (76mila euro), via Ricostruzione (15mila euro), via Rupola (3mila euro), via Sant’Egidio (51mila euro), via Trebbiantico (10mila euro)». Il quartiere indica via del Frumento per i ribassi: «Ci sono un milione e 400mila euro di ulteriori margini nel piano generale, ci lavoreremo», sottolinea l’assessore. Capitolo scuole: «Lavori alla secondaria di via Pieve (sistemazione giardino e marciapiedi) e alla primaria di via Arzilla (copertura)». Altri azioni di miglioramento sulla scuola dell’infanzia Cappuccetto Rosso, i cui rappresentanti del comitato di gestione, insieme ai bambini, recapitano in apertura una lettera al Comune, con richiesta di un giardino per attività ludiche e ambientali. Apertura dell’assessore («la consegnerò al sindaco») che sugli impianti sportivi cita «l’illuminazione del campo di Novilara, oltre agli interventi già realizzati per il campo di Santa Maria dell’Arzilla».

Trebbiantico duePROSPETTIVE – Sul trasporto pubblico: «La competenza è della Regione, negli ultimi sei anni c’è stato un forte taglio. Dopo anni confidiamo ora nell’inversione di tendenza. La buona notizia è che, da aprile, con Ami si avvierà una sperimentazione su Novilara per la domenica, sulla base di un tragitto allungato per l’autobus». Sul rispetto dei divieti di sosta a Novilara, nell’area tra strada di Casale e via del Risorgimento: «Le multe sistematiche? Non sono la risposta. E’ allo studio un progetto per il parcheggio, su cui gli stessi ristoratori della zona sarebbero interessati. Ma serve anche una differente educazione degli automobilisti sulla sosta, nel rispetto delle regole». Chiusura sul nuovo ospedale: «La sanità resta la criticità principale per il territorio. Necessarie risposte sulla mobilità passiva: ora serve decidere. Ci sono elementi certi: rispetto al passato c’è un presidente della Regione che vuole concretamente il nuovo nosocomio. E le risorse sono state accantonate». Sul luogo: «E’ chiaro che per Pesaro la prima ipotesi sarebbe Muraglia, dove l’area è pubblica e c’è già un pezzo di ospedale. Fosso Sejore? E’ un’area delicata dal punto di vista ambientale. Ma la discussione entra oggi nel merito». L’assessore invita ad alzare il livello del dibattito: «Prima di tutto si ricerchi la qualità, l’interesse generale. E si punti sui contenuti. Fondamentale sarà il confronto tra le due città e la Regione, che alla fine sceglierà. Ma la consapevolezza è che l’ospedale serve a tutti».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>