Scolaresca di Mondavio nell’inferno di Bruxelles: i 54 alunni della “Giò Pomodoro” stanno bene

di 

22 marzo 2016

Gli attentati di Bruxelles (fotogramma da Sky Tg24)

Gli attentati di Bruxelles (fotogramma da Sky Tg24)

BRUXELLES (Mondavio) – Una scolaresca di Mondavio nell’inferno di Bruxelles. Cinquantaquattro studenti della scuola “Giò Pomodoro”, durante un viaggio nel cuore dell’Europa alla scoperta delle istituzioni comunitarie, erano nella città belga messa in ginocchio dal terrorismo dell’Isis con un duplice attacco all’aeroporto e nel metrò che ha causato almeno 34 morti e oltre 200 feriti.

Uno dei ragazzini è il figlio di Federico Talè, il consigliere regionale che ha raccontato che la comitiva – pur soggiornando in centro – non era al corrente degli attentati che si erano appena verificati. Tutti sani e salvi, il pullman è partito per il Lussemburgo verso le 9 di mattina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>