Dell’Agnello… di Pasqua. Sabato sera sfida-salvezza per la VL contro Caserta del grande ex

di 

25 marzo 2016

PESARO – Settimana movimentata per il basket italiano che ha messo in scena lo scontro Legabasket-Fip destinato a durare a lungo. Con tre società – Trento, Sassari e Reggio Emilia – intenzionate ad approdare l’anno prossimo in Eurocup, costola dell’Eurolega – dove Milano si è garantita il posto per i prossimi dieci anni. Competizioni che elargiscono milioni di euro grazie ad uno sponsor multimiliardario come l’Img e che vengono osteggiate dalla Fiba, che ha creato una sua competizione – Fiba Basketball Champions League – ma con meno appeal economico rispetto all’Eurolega. Lo scontro è appena iniziato, con la candidatura olimpica di Roma 2024 che aleggia sopra le teste dei diretti interessati, perché mettersi contro una Federazione non sarebbe di buon auspicio per aggiudicarsela, ma alle società giustamente, interessano i loro tornaconti economici e tra minacce di penalizzazioni, radiazioni o di creare addirittura un campionato alternativo a quello ufficiale, si andrà avanti a suon di carte bollate per diversi mesi. Tutto a danno della pallacanestro italiana. Che già navigava in cattive acque e che non potrà che uscirne malissimo, perdendo così ulteriore feeling attrattivo per gli sponsor. Perché andare in prima pagina solamente per beghe burocratiche, non è proprio l’ideale.

Ne riparleremo a lungo, adesso c’è ancora una salvezza da conquistare per la Consultinvest, attesa sabato sera da un vero e proprio spareggio contro Caserta, anche se diverso da quello dello scorso 10 maggio, dove per chi ne usciva perdente, c’era la retrocessione diretta in serie A2. Quello di domani è comunque un crocevia fondamentale, con le due formazioni appaiate a 18 punti e chi ne uscirà vincitrice, sa che avrebbe o il 2 a 0 nei confronti diretti (Caserta) o la possibilità di ribaltare la differenza canestri (Pesaro). Perché al Palamaggiò, la Pasta Reggia si impose per 73 a 69 e se la Vuelle dovesse vincere di cinque, si porterebbe a virtuali 4 punti di distacco dai casertani.

Vuelle Consultinvest

Austin Daye

Il match d’andata non rimarrà negli annali della bella pallacanestro, con tanti errori da ambo le parti e una poca lucidità generale, ma segnò l’esordio di Austin Daye. Che chiuse con un bruttissimo 3 su 19 dal campo, ma fece già intravedere pregi e difetti che ne hanno caratterizzato le altre 14 partite. Ovvero la possibilità di prendersi un tiro contro chiunque, di andare a rimbalzo difensivo con facilità, di procurarsi una marea di falli a favore, di segnare i liberi con buona percentuale, ma anche quelle forzature e quegli atteggiamenti sopra le righe, soprattutto nei confronti della terna arbitrale, che non gli hanno consentito di dominare il campionato, come aveva fatto intravedere nelle primissime uscite.

Si gioca al sabato sera, per le festività pasquali, contro una Pasta Reggia alle prese con qualche infortunio e la consapevolezza che i due punti sono fondamentali per entrambe le squadre. Anche se Caserta è in vantaggio nel confronto diretto con Torino, mentre Pesaro sa di dover andare in Piemonte all’ultima giornata. Le due squadre giocano un basket speculare, con tanti alti e bassi, legati più al rendimento individuale che ad un vero e proprio gioco di squadra, ma la Consultinvest gioca in casa sua e dovrà sfruttare ancora una volta l’effetto Adriatic Arena.

 

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

 

CONSULTINVEST PESARO (18 PUNTI) – PASTA REGGIA CASERTA (18 PUNTI)

 

Sabato 26 marzo – ore 20.30 – Adriatic Arena di Pesaro

Risultato dell’andata: Caserta – Pesaro 73-69

 

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Vuelle contro Roma foto Danilo Billi

L’ex Sandro Dell’Agnello

Caserta si presenterà all’Adriatic Arena senza Metreveli, Gaddefors, Bobby Jones e Andrea Ghiacci, fermati da infortuni vari. Ma come ha dimostrato contro Venezia, ha la capacità di non farsi condizionare, con un quintetto di tutto rispetto, che verrà sfruttato al massimo da coach Dell’Agnello. Il pericolo numero uno rimane Peyton Siva, play che quando è in giornata è quasi inarrestabile, anche se la continuità non è il suo punto di forza, in un reparto esterni dove Daniele Cinciarini sembra sempre avere un conto in sospeso con Pesaro, con il suo gioco non velocissimo ma redditizio, anche se all’andata fu l’ala Micah Downs il match winner, con le sue triple e le sue schiacciate. Sotto i tabelloni l’ex Capo d’Orlando Dario Hunt, sarà un cliente difficile per Lydeka, che si troverà davanti uno dei migliori saltatori del campionato e anche Daye non avrà compito facile a contenere Uros Slokar, anche se il 33enne sloveno potrebbe a sua volta incontrare delle difficoltà nella marcatura di Austin.

Dalla panchina escono il tiratore Marco Giuri e il lungo americano Linton Johnson (36 anni), naturalizzato italiano per matrimonio, che è stato inserito nei dieci causa infortunio a Bobby Jones, con qualche minuto anche per Tommaso Ingrosso.

IL DUELLO CHIAVE

Semaj Christon vs Peyton Siva: Croce e delizia dei loro tifosi questi due playmaker di grande talento, che non sempre però riescono a convertire sul parquet, tra improbabili entrate e immaginifici passaggi. Entrambi amano attaccare il ferro, anche se Siva è molto più tiratore del pesarese, che dovrà essere bravo a non lasciargli troppo spazio sul perimetro.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Semaj Christon

Semaj Christon

A sei giornate dal termine, sono ancora cinque le squadre coinvolte nella lotta per la salvezza ed è ancora presto per fare delle tabelle, dovendosi giocare ancora numerosi scontri diretti, ma naturalmente le quattro formazioni a quota 18 sono consapevoli che il piano A è quello più semplice, ovvero ne vinciamo 5 su 6 e non ci guardiamo indietro. Ma non finirà così e sarà bene tenersi da parte qualche piano di scorta, che naturalmente includeranno Torino, che è quella messa peggio con i suoi 14 punti, ma è anche quella col calendario più facile, che realisticamente la potrebbe portare fino a 22, se non 24 punti. E allora Pesaro potrebbe far scattare il piano C, quello che prevede la vittoria di almeno cinque punti contro Caserta, la vittoria – con qualsiasi punteggio – contro Capo d’Orlando, mentre con Bologna è già in vantaggio. Sì, perché allo stato attuale delle cose è molto probabile un arrivo a tre o quattro squadre appaiate a quota 22 e, in quel caso, sarà la classifica avulsa a farla da padrone, con le sue variabili ancora da definire, in una matassa che si sbroglierà solamente nelle ultime due giornate, quando Torino incontrerà Bologna e Pesaro.

Per adesso, si dovrà continuare a giocare la buona pallacanestro dell’ultimo mese, dove in fin dei conti, la Vuelle ha toppato solamente gli ultimi minuti di Brindisi e Cremona, dimostrando nel tempo restante che è una squadra ancora in crescita, soprattutto a livello difensivo, con la reale possibilità di giocarsela alla pari con tutte – Milano esclusa probabilmente – nelle prossime cinque settimane. Ah, non ci siamo dimenticati del piano B, perché è quello più semplice, ovvero che Torino vinca solo due partite e Pesaro almeno una, ma le cose facili avvengono di rado ed è meglio essere preparati per ogni evenienza.

LA VENTICINQUESIMA GIORNATA IN PILLOLE

Si svolgerà tutto nella giornata di sabato questo 25esimo turno, inaugurato alle 18,00 dalla bella sfida tra Trento e Sassari, con la Dolomiti Energia fresca semifinalista di Eurocup, dopo aver battuto per due volte Milano. Avellino cercherà la dodicesima vittoria consecutiva ai danni di una Varese ormai salva, mentre Cremona vorrà difendere la sua terza posizione, espugnando il parquet bolognese, per una zona salvezza che vedrà Capo d’Orlando impegnata a Brindisi e Torino recarsi a Pistoia, contro una Giorgio Tesi Group in caduta libera, visto che nel girone di ritorno ha vinto appena tre partite. Cantù cercherà di aggrapparsi al treno playoff, vincendo la partita casalinga contro Venezia, in una 25esima giornata che si chiuderà con il big match – diretta Raisport ore 20.45 – tra Milano e Reggio Emilia, con i reggiani che, in caso di vittoria, ipotecherebbero il primo posto.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST

Domenica 3 aprile – ore 18.15:

Umana Venezia – Consultinvest Pesaro

 

Domenica 10 aprile – ore 18.15:

Consultinvest Pesaro – Betaland Capo d’Orlando

 

Domenica 17 aprile – ore 18.15:

Emporio Armani Milano – Consultinvest Pesaro

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>