Questa sera al PalaFiera PesaroFano-Carmagnola. Jelavic: “Vinciamo e andiamo ai playoff”

di 

25 marzo 2016

PESARO – Quando lui sta bene, con le gambe e con la testa, il PesaroFano è come se avesse addosso l’armatura di un guerriero. Quando lui lui gira, il PesaroFano diventa una squadra difficile da battere, per tutti. Per-tutti.

Toni Jelavic, ventiquattro anni, nazionale croato, seconda stagione in maglia biancorossogranata. Sedici gol in campionato l’anno scorso, già 18 quest’anno. E’ una delle colonne portanti della squadra allenata da Roberto Osimani. Tutte le volte che “Jela” ha giocato una partita al massimo del suo potenziale, per i rossiniani sono state gioie. Così è stato anche sabato scorso a Cagliari, dove l’Italservice PesaroFano ha centrato una vittoria fondamentale nella propria rincorsa ai playoff. Successo 5 a 2 in cui Jelavic ha firmato una doppietta, risultando ancora una volta decisivo.

Toni Jelavic al tiro

Toni Jelavic al tiro

Lo abbiamo intervistato per presentare la prossima sfida, quella di domani (ricordiamo infatti l’appuntamento casalingo questa volta di venerdì sera al PalaFiera, calcio d’inizio ore 20.00) in casa contro il Carmagnola. E più in generale per toccare con mano l’aria che si respira in casa PesaroFano.

Toni, è stata una grande vittoria quella di Cagliari. I playoff ora sono più vicini?

“A Cagliari siamo stati bravi dal primo all’ultimo. Abbiamo fatto un grande partita e abbiamo conquistato 3 punti molto importanti per noi e per il nostro obiettivo dei playoff. Possiamo anche fare meglio però di quanto mostrato a Cagliari e lo dimostreremo per raggiungere i playoff. Ci sono ancora 2 partite da giocare e tutto dipende da noi. Iniziamo col vincere domani sera contro il Carmagnola, poi vedremo. Fra l’altro, se dovessimo riuscire a partecipare ai playoff, credo che avremo le nostre chance di arrivare fino in fondo. Ci sono squadre più forti di noi, ma noi se ci mettiamo in testa qualcosa e lo inseguiamo fortemente, poi diventa dura superarci”
Che stagione è stata sin qui da parte di Toni Jelavic?

“Credo di aver disputato una buona stagione, ma potevo fare anche meglio. Se ho reso abbastanza, il merito è anche dei miei fantastici compagni di squadra: senza il loro supporto, non sarebbe stato possibile. Diciamo in generale che sono contento di questa stagione. Ma come sempre voglio fare anche di più in futuro”.
Arriva il Carmagnola, una squadra dalla difesa arcigna e che vuole salvarsi…
“Ci attende una partita molto difficile. Parliamo di una squadra molto ben organizzata, capace di mettere in difficoltà chiunque. Noi all’andata abbiamo perso 3 a 1 da loro e questo la dice lunga sull’impegno che ci attende. Però stavolta si gioca a casa nostra, vogliamo e dobbiamo vincere: i 3 punti stavolta dovranno restare qui a Pesaro”.
Una domanda su due tuoi compagni, Napoletano e Rossi, due ragazzi che stanno letteralmente sbocciando. Sei d’accordo?

“Parliamo di due ragazzi che giocano per la prima volta in seria A2. Tenuto conto anche di questo, stanno facendo un ottimo lavoro. Sono ottimi ragazzi, perfetti anche come amici e sono convinto che loro possono continuare a crescere e fare anche meglio di ora. Vi dico la verità: per me allenarmi con loro è qualcosa di speciale. Mettono tutto quello che hanno e lo fanno con grande entusiasmo. A loro e a tutti i giovani del PesaroFano in particolare, auguro solo il meglio perché se lo meritano tutti”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>