A Cagli c’è Flavio Oreglio con “Poeti non allineati per un verso … o per l’altro”

di 

29 marzo 2016

Flavio Oreglio

Flavio Oreglio

CAGLI – “Poeti non allineati per un verso … o per l’altro” è un nuovo progetto per Flavio Oreglio, uomo di teatro e volto noto di Zelig, che prende vita e si presenta in anteprima al Teatro di Cagli, sabato 2 aprile. È un viaggio nella poesia, tra gli spiriti insubordinati, animati da quell’indole “comunque contro”; un’indagine teatrale tra i poeti che scardinano gli schemi convenzionali. Lo spettacolo “Poeti non allineati” nasce dalla residenza artistica di Oreglio al Teatro di Cagli, in preparazione alla tournée italiana.

Come nella tradizione del lavoro di Oreglio si tratta di uno spettacolo di teatro-canzone che si muove contro le correnti culturali dominanti, cercando un punto di vista differente e affidandosi a quella che viene comunemente definita “controcultura”. Sul palco, assieme all’attore, i maestri Fabio Battistelli al clarinetto  e Giovanni Seneca alla chitarra, musicisti di livello internazionale.

Fabio Battistelli

Fabio Battistelli

L’ispirazione nasce dal mondo poetico: dai lirici greci agli epigrammisti romani, dall’epoca di goliardi, menestrelli, giullari e clerici vagantes ai poeti maledetti, dalla beat generation ai poeti catartici. Si trovano così le tracce di una poesia perennemente in bilico tra la rabbia e il gioco, lo sdegno e il sorriso … sono i versi diversi dei rinnegati, the dark side of the poetry.

Giovanni Seneca

Giovanni Seneca

Anche le musiche e le canzoni saranno non allineate, lungo un percorso che fonde la tradizione classica con quella popolare con riferimenti e citazioni dai Balcani al Sud Italia, dalla musica barocca alle sonorità contemporanee, sintetizzate in un linguaggio personale e innovativo. Le canzoni, ironiche, disincantate e fuori dal tempo raccontano di personaggi che hanno l’illusione di toccare la felicità, che però si mostra diversa da come la sognavano.

Flavio Oreglio, accompagnato dagli eccellenti musicisti Battistelli e Seneca, sarà la nostra guida in questo viaggio ironico e accattivante, tra musica e parole, rievocando la storia dei poeti non allineati per un verso … o per l’altro.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>