Pesaro capitale della ritmica: fino a domenica World cup all’Adriatic Arena

di 

31 marzo 2016

World cup di Ritmica, conferenza stampaPESARO – E’ tutto pronto per l’ottava tappa pesarese della World Cup di ginnastica ritmica, che da venerdì a domenica sotto le insegne della Federazione Ginnastica d’Italia regalerà emozioni a non finire al numeroso pubblico dell’Adriatic Arena e ai molti appassionati che seguiranno l’evento in tv. La Rai coprirà in diretta tutte e tre le giornate di gara: su Rai Sport 2 venerdì dalle ore 20.30 alle 22.30 (concorso generale a squadre 5 nastri), su Rai Sport 1 sabato dalle 17.30 alle 18.35 (concorso generale a squadre 2 cerchi e 6 clavette) e domenica dalle 15 alle 17 (finali di specialità a squadre e individuali). E’ stata inoltre creata un’apposita APP chiamata SportCARE per poter avere un quadro sempre aggiornato sui risultati che si andranno configurando, scaricabile dai dispositivi Apple iOS e Android.

Tanti i giornalisti e fotografi accreditati, in arrivo da ogni parte d’Italia e dall’estero. Quanti in questi giorni affolleranno l’Astronave potranno godersi da vicino le evoluzioni delle migliori ginnaste in circolazione provenienti da ben 46 Paesi, attese a dar vita ad un’altra edizione da record. I biglietti di ingresso possono essere ancora acquistati sia negli uffici dell’Adriatic Arena (www.adriaticarena.it), che attraverso il circuito Ticketone (www.ticketone.it e rivendite). La Coppa del Mondo di Pesaro è stata peraltro scelta dal Coni quale palcoscenico per presentare l’Italia Team – Rio 2016, la grande famiglia azzurra che si appresta a disputare i prossimi Giochi Olimpici di agosto. La pedana pesarese rappresenterà quindi una passerella per gli atleti che difenderanno il tricolore in Brasile, oltre ad esserlo per alcuni olimpionici appartenenti ai gruppi sportivi delle Forze Armate ospiti anche l’anno scorso a Pesaro rinsaldando così il feeling tra la World Cup e lo Stato Maggiore della Difesa.

Alla vigilia delle Olimpiadi è forte l’interesse attorno alle Farfalle azzurre di ginnastica ritmica, determinate a riscattare il piazzamento non esaltante riportato nel recente appuntamento di Coppa del Mondo di Lisbona e a bissare il trionfo del 2015. Della squadra italiana selezionata da Emanuela Maccarani fanno parte Marta Pagnini (Aeronautica), Sofia Lodi (Brixia Brescia), Andreea Stefanescu (Aeronautica), Alessia Maurelli (Aeronautica), Camilla Patriarca (Aeronautica) e Martina Centofanti (Ginn. Fabriano). Veronica Bertolini (S.Giorgio ’79 Desio) e Alessia Russo (Armonia d’Abruzzo) gareggiano da individualiste, mentre Letizia Cicconcelli (Ginn. Fabriano) e Carmen Crescenzi (Armonia d’Abruzzo) fuori concorso.

La Nazionale italiana

La Nazionale italiana

Parallelamente andrà in scena l’8^ Torneo Internazionale “Città di Pesaro”, riservato alla categoria Junior, che l’Italia affronterà con tre formazioni: Caterina Allovio (Armonia d’Abruzzo), Milena Baldassarri (Ginn. Fabriano) e Alexandra Agiurgiuculese (Ginn. Udinese) per il Team 1, Egizia Bergesio (Motto Viareggio), Sofia Bevilacqua (Aurora Fano), Martina Brambilla (S.Giorgio ’79 Desio) e Daniela Mogurean (Ardor Padova) per il Team 2 e Anna Basta (Pol. Pontevecchio), Chiara Ferri (S.Giorgio ’79 Desio), Lara Paolini (Armonia d’Abruzzo) e Francesca Pellegrini (Motto Viareggio) per il Team 3. 

“L’Adriatic Arena di Pesaro torna ad ospitare per l’ottava volta la Coppa del Mondo di Ginnastica ritmica: segno inequivocabile di come la bellezza della città e dell’impianto e la professionalità e l’efficienza dell’organizzazione siano apprezzati in tutto il mondo – premette il presidente di Aspes Luca Pieri – Un risultato rafforzato dall’assegnazione nel 2017 dei Mondiali di Ginnastica ritmica. I primi ad essere organizzati in Italia. Pesaro e l’Adriatic Arena sono diventati un punto di riferimento mondiale per questa affascinante disciplina sportiva. Non solo. Il cartellone eventi dell’Astronave è più ricco che mai. In questo senso la sintonia con l’amministrazione comunale è completa: gioco di squadra per generare ricchezza a favore della comunità. Le manifestazioni dell’Arena portano presenze in città e promuovono l’immagine di Pesaro nel mondo. Un volano fondamentale per l’economia locale. Un impianto polifunzionale che sta diventando un punto di riferimento internazionale per le iniziative sportive. In tal senso l’Astronave può davvero essere il valore aggiunto per incrementare lo sviluppo turistico del territorio e per favorire la corsa di Pesaro verso il riconoscimento di Città europea dello Sport”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>