Cosa sono i caschi jet e per chi sono indicati?

di 

1 aprile 2016

In Italia ogni anno, sulle strade, si registrano numerosi incidenti mortali di motociclisti, dovuti a mancanza di casco, disattenzione e velocità; ricordiamo che la maggior parte dei decessi è causata da trauma cranico, e quando non sopraggiunge la morte, le eventuali lesioni a livello celebrale sono davvero importanti, al contrario un giusto uso del casco, come suggerito dai ragazzi di Modabiker, può ridurre fino al 37% il rischio di morte, in caso di incidente.

CaschiAssicuratevi sempre di acquistare un casco omologato, il contrassegno è riportato sul cinturino d’aggancio ed è rappresentato da una lettera seguita da un numero, per vostra una maggior sicurezza e per essere rimborsati in caso di impatto.

Tra i ragazzi e non solo, il modello più diffuso è rappresentato dai Caschi Jet, leggeri e pratici, per le ridotte dimensioni, facili da indossare, da trasportare e da riporre, in caso di inutilizzo, nei vani porta caschi degli scooter o nei bauletti delle moto. I caschi Jet, però sono in grado di garantire un’effettiva protezione solo alla parte superiore della testa e alla nuca, essendo dotati unicamente di visiera protettiva per il viso, che però non lo ripara completamente in caso di urto, a cui si aggiunge una totale assenza di mentoniera, che potrebbe risultare molto utile in caso di impatto frontale.

 

I caschi Jet offrono comunque un grado di sicurezza ottimale, la calotta esterna, resistente agli urti e alle fratture, è realizzata in policarbonato o in fibre composite, mentre quella interna, è costituita da polistirolo espanso, la sua funzione primaria, è quella di attutire il colpo, pur deformandosi nell’impatto. Il sistema di aggancio in un casco è senz’altro un elemento molto importante ai fini della sicurezza,  ve ne sono di diversi tipi:

  • Il più classico è quello ad anelli, tra i quali far passare il cinturino,
  • C’è anche quello più innovativo con sgancio sull’esterno della calotta.
scegliere un casco

scegliere un casco

I caschi Jet, sono particolarmente utilizzati da coloro che vanno su due ruote solo nei periodi estivi, o per percorrere brevi tragitti in città, dove la velocità è moderata, ed il fastidio provocato dall’impatto con insetti ed altro è molto ridotto; la poca protezione del viso, diventa un problema se si viaggia su strade statali o in autostrada, ad una velocità maggiore.

Ricordate sempre che il casco, per offrirvi la massima sicurezza, deve aderire perfettamente alla testa, non deve essere troppo stretto, ma neanche eccessivamente largo, inoltre non deve avere punti di pressione e nemmeno far male, questo perché il suo scopo principale è quello di assorbire il colpo in caso di impatto, motivo per cui se non ci sarà la giusta aderenza, la testa  sbatterà all’interno, con il risultato che l’efficacia sarà molto limitata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>