La “Teoria delle ombre”: recensione al libro di Paolo Maurensig

di 

1 aprile 2016

Teoria delle Ombre

Teoria delle Ombre

Luciano Bertuccioli

TEORIA DELLE OMBRE, recensione del libro di Paolo Maurensig edito da ADELPHI.

“La mattina del 24 Marzo 1946 Alexandre Alekhine, detentore del titolo di campione del mondo di scacchi, venne trovato privo di vita nella sua stanza d’albergo a Estoril”.
Paolo Maurensig torna a pubblicare con Adelphi vent’anni dopo lo strepitoso successo de “La variante di Lunemburg”, esordio tradotto in venti lingue, con un grande romanzo legato al mondo degli scacchi, un mondo che lo scrittore friulano conosce perfettamente. Il mistero della morte di Alekhine, causata ufficialmente da soffocamento da cibo, è punto di partenza e arrivo di questa romanzesca indagine che assume pagina dopo pagina i contorni di un racconto affascinante e coinvolgente. Magistralmente scritto, in un crescendo di situazioni che consentono di immergersi nelle sfumature di un periodo storico, l’immediato dopoguerra, denso di drammatici intrecci, attraverso la personalità forte del campione del mondo di scacchi, indissolubilmente legato al gioco che Garry Gasparov ha definito “lo sport più violento che esista”.

Aleksandr Aleksandrovič Alechin

Aleksandr Aleksandrovič Alechin

Come in una sinfonia, i toni si arricchiscono di sfaccettature sempre più complesse che sovrappongono il passato e il presente del campione, conducendo il lettore in un luogo e in un mondo ben preciso della storia contemporanea noto e sconosciuto allo stesso tempo. Sembra di essere lì, in Portogallo o in Russia, con le atmosfere della Guerra fredda imminente, con gli intrighi e le colpe inconfessate che latenti popolano la coscienza mitteleuropea alla fine del nazifascismo, con i suoi orrori e le sue torbide nebbie.

Pregio e limite (allo stesso tempo) del romanzo è sempre il gioco degli scacchi. Come un grande vino ognuno può gustare e assaporare la bontà e la bellezza del romanzo, ma lo scacchista, ben più del profano, saprà assaporarne le sfumature e le essenze, considerare indimenticabile il piacere della lettura. Grande libro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>