World cup di ritmica, le Farfalle azzurre incantano Pesaro: oggi il gran finale. Le FOTO di Baioni

di 

3 aprile 2016

PESARO Volano anche nella seconda giornata della World Cup di Ginnastica Ritmica di Pesaro le Farfalle azzurre, sospinte dall’incitamento degli oltre 2.000 spettatori dell’Adriatic Arena. Le ginnaste, magistralmente dirette da Emanuela Maccarani, bissano infatti il primato conseguito al debutto ai cinque nastri dominando ai due cerchi e sei clavette, con una performance esaltante che ha nuovamente ridimensionato le ambizioni delle pur agguerrite rivali di Bulgaria e Israele.

Marta Pagnini (Aeronautica), Sofia Lodi (Brixia Brescia), Alessia Maurelli (Aeronautica), Camilla Patriarca (San Giorgio Desio ’79) e Martina Centofanti (Ginnastica Fabriano) hanno saputo trasmettere ancora una volta intense emozioni, facendo vivere al pubblico presente un momento di altissima tensione sino al boato liberatorio di fine esercizio.

“Oggi sono stata colpita dalla determinazione e dalla forza esecutiva delle ragazze in pedana – ha commentato l’allenatrice Emanuela Maccarani – Sono state veramente eccezionali perché l’esercizio è difficilissimo. E’ una grandissima gioia per me. E’ la prima volta, in quasi 30 anni che accompagno le ginnaste in pedana, che a metà dell’esercizio mi è venuta voglia di applaudire per la forte emozione che stavo provando. Ho percepito energia e grinta. Io ho la fortuna di allenarle e di vedere bellissime esecuzioni tutti i giorni. Però in gara vedere questa voglia di fare bene per Pesaro e per l’Italia è stata una enorme emozione”.

Adesso si attende con trepidazione il gran finale di oggi, in programma a partire dalle ore 15 con diretta di RAI Sport 1 e per il quale è atteso il pienone all’Astronave. Conferme sono arrivate pure nell’Individuale da Veronica Bertolini (San Giorgio Desio ’79), decisa a sfruttare la tappa pesarese come trampolino di lancio per il Test Event di Rio. La ginnasta di Sondrio, ieri nona dopo cerchio e palla, è infatti salita provvisoriamente in quinta posizione in virtù delle sue esecuzioni con clavette e nastro aspettando che il quadro venga completato dalle prove dei gruppi C e D. E’ invece al momento 13esima Alessia Russo (Armonia d’Abruzzo), l’altra italiana in concorso.

Intanto l’Italia festeggia il podio a squadre Junior nell’8^ Torneo Internazionale “Città di Pesaro”, dove le azzurrine hanno stupito conquistando il terzo gradino col loro 96.267 alle spalle della Russia (98.383) e della Bielorussia (96.951). La parte del leone l’ha recitata Alexandra Agiurgiuculese (Udinese), addirittura prima alla palla davanti alla connazionale Milena Baldassarri (Ginnastica Fabriano). L’astro nascente dell’Agiurgiuculese è poi giunta sesta alle clavette, attrezzo nel quale Caterina Allovio (Armonia d’Abruzzo) si è piazzata quarta staccando così il pass per la finale di domani. In gara, ma fuori classifica, anche altri due giovanissimi Team italiani. Incoraggiante l’esito per entrambi, considerato che coi propri punteggi avrebbero centrato il 13esimo e 14esimo posto rispettivamente con Sofia Bevilacqua (Aurora Fano), Martina Brambilla (San Giorgio Desio ’79) e Daniela Mogurean (Ginnastica Fabriano) e con Anna Basta (Ginnastica Ritmica Pontevecchio), Chiara Ferri (San Giorgio Desio ’79), Francesca Pellegrini (Motto Viareggio) e Lara Paolini (Armonia d’Abruzzo). Le ginnaste italiane hanno quindi sfilato tutte assieme con le rappresentanti delle altre 45 nazioni nel corso della Cerimonia di Apertura della manifestazione, curata dalle atlete dell’Aurora Fano.

LE FOTO DI FILIPPO BAIONI

Questo slideshow richiede JavaScript.

ALTRE FOTO DELL’EVENTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>