La Camb rifila un ventello ad Amandola e “si prenota” da testa di serie

di 

4 aprile 2016

VALLEFOGLIA – Dopo un mese la Camb torna a calcare il parquet amico in una partita ufficiale e lo fa battendo l’Amandola, squadra di centro-classifica. Ospiti che arrivano un po’ lunghi, a una manciata di minuti dall’inizio dell’incontro e giusto il tempo di cambiarsi e scendere in campo. Da subito ci si accorge che sono privi di due giocatori importanti come Lashley e Di Silvestro F. Per la Camb diventa una partita da chiudere subito, con il dovuto rispetto per l’avversario, ma da far scivolare via senza complicarsi la vita. E cosi’ e’. La prima frazione di gioco non ha storia. La 5 Fonti e’ aggressiva e cerca di rompere il gioco del Montecchio che pero’, guidato da un Medde in versione “simil-Curry”, sgretola la loro resistenza. Il quarto si chiude sul 29 a 12 con l’esterno pesarese autore di 16 punti. Cambiano gli interpreti in campo e Morelli schiera un quintetto con tre ’97. Da loro si scatena il duo Nanni e Sacchetti in attacco e il secondo parziale e’ equilibrato, si va all’intervallo lungo sul 47 a 28 per i padroni di casa. Alla ripresa del gioco rientra Medde, giusto il tempo per riavviare il motore della Camb e aiutare a firmare un altro parziale importante ben coadiuvato da un Arduini (anno di nascita ’98) quasi infallibile in attacco e da un Ballerini (di un anno piu’ vecchio) importante nella fase centrale del match. Il tabellone segna 71 a 40 quando comincia l’ultimo quarto, i ragazzi di coach Morelli si rilassano un po’, loro non mollano e limano lo scarto finale dimostrando che al completo sarebbero stati una “brutta gatta da pelare”. Nell’Amandola ottime le prove in attacco di Nanni e Sacchetti e da rimarcare la volontà dell’intera squadra di non arrendersi mai. Nella Camb i giovani hanno avuto minutaggi importanti che Arduini (22 minuti di impiego) e Ballerini (25 minuti) hanno sfruttato a dovere. Buona la prova dei lunghi, tutti in doppia cifra di valutazione con Kao (fa 15 lui) che inanella un’altra gara positiva della sua serie che dura ormai da un po’. L’MVP dell’incontro questa volta e’ facile: Medde in 15 minuti di impiego realizza 21 punti e fa 19 di valutazione. Una macchina da canestri. Ora il Montecchio, vista la concomitante sconfitta di Macerata, si trova nella situazione che le basta vincere uno dei rimanenti due scontri della seconda fase per acquisire il secondo posto ed essere “testa di serie” in uno dei due tabelloni che si formeranno nei play-off! Semplice? Alle volte le cose più semplici diventano complicate. Quindi ora che si è a due passi dall’obbiettivo, l’importante e’ non abbassare la guardia e provare subito ad andare a vincere a Macerata. Non sarà facile contro gli autori dell’unica sconfitta di Montecchio in questa seconda fase. Appuntamento sabato alle 21,30.

CAMB MONTECCHIO – POL. 5 FONTI AMANDOLA  84-64

Parziali: 29-12; 18-16; 24-12; 13-24.

Montecchio: Polveroni 5, Donati 4, Arduini 8, Kao 8, Di Noto 4, Medde 21, Cecchini 6, Ballerini 12, Terenzi 3, Bacciaglia 7, Costantini 4, Consani 2. All. Morelli – Vice Paolucci

Amandola: Vittori 6, Valleriani 2, Ceregioli 5, Nanni 19, Sacchetti 16, Cappelletti 8, Capannini 6, Bonifazi 2, Di Silvestro E. 0. All. Pasquali

Arbitri: Mengucci e Nicolini

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>