Vis stordita dalle campane di Agnone: non basta la perla di Falomi, finisce 2-1 per i molisani

di 

10 aprile 2016

OLYMPIA AGNONESE – VIS PESARO 2-1
OLYMPIA AGNONESE (4-3-2-1): Leuci, Pifano, Cianci, (42’ st D’Ambrosio), Campanella, Castaldo, Manzo, Martignetti, Di Lollo, Castagna, Marolda, (21’ st Gragnoli), Santoro, (11’ st Di Ronza). A disp. Sabbato, Litterio, Peijc, Conte, Guida, Faggiano. All. Di Meo
VIS PESARO (4-4-2): Molinaro, Fabbri (26’ st Gallozzi), Procacci, Rossoni, Seye Mame, Labriola, Ruci (5’ st Iovannisci), Giorno, Falomi, Rossi, Bartolini (5’ st Costantino). A disp. Venturi, Celato, Gnaldi, Costantini, Brighi, Candelori. All. Amaolo
ARBITRO: Santoro di Messina
RETI
24’ pt Cianci, 27’ st Falomi, 31’ st Gragnoli
NOTE: spettatori 1.000 circa di cui 60 tifosi provenienti da Pesaro; ammoniti Manzo, Procacci, Seye Mame, Labriola, Gallozzi; angoli 3-3, recupero: 0+5

Vis-CastelfidardoAGNONE (Isernia) – Niente da fare per la Vis, sconfitta ad Agnone, nella patria mondiale delle campane, da una compagine, quella molisana di Di Meo, che così torna in piena lotta per la salvezza diretta. Gara impeccabile o quasi dei granata, al cospetto di pesaresi che praticamente hanno regalato un tempo, il primo, chiuso giustamente in svantaggio per via di una rete di Cianci. Ironia del destino, l’under dell’Olympia per un paio di settimane era stato aggregato alla Vis, che poi decise di non tesserarlo in un ruolo in cui comunque aveva abbondanza. Sul finale di tempo tiro di Marolda parato da Molinaro sul primo palo e occasionissima per Di Lollo sventata egregiamente dal portierino vissino.

Nella ripresa tutta altra Vis. Il subentrato Iovannisci chiama Leuci alla parata acrobatica, Costantino – pure lui inizialmente fuori dall’undici – colpisce il palo pieno al 28′. E’ comunque il preludio al pareggio dei pesaresi griffato Falomi, che trasforma in perla un invito di Giorno.

L’1-1, però, dura giusto qualche minuto. Colpa di Gragnoli che supera Molinaro con una diabolica conclusione a fil di palo che Molinaro non può toccare. Vis incapace di reagire, coi granata dell’Agnonese che festeggiano una vittoria tutto sommato meritata, dal peso specifico elevatissimo.

Nessun dramma per la ciurma di Amaolo, che però dovrà rifarsi domenica prossima in casa, contro il Monticelli che proprio oggi è tornato alla vittoria.

(Si ringraziano ecoaltomolise.net e il suo direttore Maurizio D’Ottavio)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>