Ecco la salvezza del Fano Rugby. Anche la prossima stagione sarà C1

di 

11 aprile 2016

FANO – Ora è finalmente realtà. Nella stagione 2016/2017 il Fano Rugby disputerà il campionato di serie C1. La certezza è arrivata domenica al termine della sfida casalinga contro l’Unione San Benedetto valevole per la quarta giornata dei play out salvezza, una partita che ha visto tantissimo pubblico riempire gli spalti del “Falcone-Borsellino”, pubblico che al fischio finale ha potuto gioire anche se non come avrebbe voluto. La salvezza è arrivata, infatti, ma non la vittoria. La squadra di Franco Tonelli è uscita sconfitta per 20-23, ma, grazie al punto conquistato per aver perso con meno di 7 lunghezze di scarto, è riuscita comunque a centrare l’obiettivo.

Fano-Samb 2“Siamo contenti – ha dichiarato al termine della sfida l’allenatore -, ma avremmo preferito raggiungere l’obiettivo con una vittoria, magari dopo una bella prestazione. Così non è stato e mi dispiace per i tanti tifosi presenti che avrebbero meritato di vedere uno spettacolo migliore. Sapevamo che sarebbe stata dura – prosegue Tonelli -, in settimana ci siamo sempre allenati a ranghi ridotti e in partita si è visto”. Per il Fano Rugby mete di Cadeddu e Pasin, entrambe trasformate da Alessandro Gasparini autore anche di due calci di punizione. “Abbiamo concesso troppo ai nostri avversari  – conclude il tecnico – e nonostante il grande sforzo profuso nel finale non siamo riusciti a recuperare i tre punti di gap. Faccio comunque i complimenti a tutti i ragazzi, la salvezza è il giusto premio per il bel lavoro svolto durante l’anno e queste tre sfide che ci restano saranno l’occasione per dare spazio a tutta la rosa e provare nuove soluzioni tattiche”. Tra i fanesi debutto domenica per Mattia Amadori.

U18Sorrisi e gioia anche per l’Under 18 che torna da Senigallia (campo neutro) con una bella vittoria. Il 31-26 inflitto al Falconara è frutto forse della più bella partita della stagione, come conferma entusiasta il tecnico Giorgio Brunacci: “I ragazzi hanno dimostrato grinta e cattiveria agonistica sopra la media e siamo riusciti a vincere nonostante le sensazioni della vigilia non fossero ottimali. E’ stata davvero una bella partita, giocata alla pari da entrambe le squadre che si sono fronteggiate a viso aperto e decisa negli ultimi minuti quando abbiamo realizzato la meta decisiva riuscendo a rimanere concentrati e uniti. Dai ragazzi – conclude Brunacci – ho ricevuto le risposte che volevo e non posso che essere orgoglioso di loro”. Mattatore del match il capitano Matteo Fulvi Ugolini in meta 4 volte. Una meta, invece, per il senigalliese Edoardo Bartolini.

Chi non può essere pienamente soddisfatto dell’esito del match è Alessandro Ascierto che con la sua Under 16 è stato sconfitto a domicilio dal Falconara. Per il tecnico fanese però, il bicchiere è mezzo pieno nonostante il 26-48 per gli ospiti: “Abbiamo perso è vero – afferma Ascierto -, ma abbiamo messo in campo tutto quello che avevamo e questa è già una vittoria. Abbiamo regalato un tempo a Falconara (5-24, ndr), ma nella ripresa abbiamo reagito dimostrando di essere un grande gruppo e siamo riusciti anche a conquistare un punto per la classifica avendo segnato 4 mete”.

La domenica rugbistica fanese vedeva impegnata anche la compagine Under 14 che era di scena ad Ascoli. Gara a senso unico quella dell'”Aurini Castagneti” finita con un secco 49-0 per i padroni di casa: “Il risultato finale parla chiaro –ammette sconsolato il tecnico Jacopo Barattini -, stiamo facendo i conti con un finale di stagione frustrante dove non riusciamo a mettere in campo quello che serve. Prendere una meta a inizio gara ci taglia le gambe e di li in poi non riusciamo a reagire. Speriamo, prima di fine anno, di riuscire a ricompattarci“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>