Export Global Opportunities, coltivare le opportunità per l’export nella provincia di Pesaro-Urbino

di 

14 aprile 2016

export global opportunitiesCresce anche nel nostro territorio la tendenza all’export, secondo i dati raccolti nella provincia di Pesaro-Urbino c’è una costante crescita di venduto all’estero, che fa pensare a nuovi picchi importanti. Lo scorso anno si è chiuso con un ottimo + 10,42%, un numero che adesso dovrebbe addirittura crescere, ne sono certi anche alla Export Global Opportunities, la società di servizi che affianca le imprese italiane che si affacciano per la prima volta nel mercato delle esportazioni.

Tra i vari mercati esteri dove il prodotto della zona di Pesaro-Urbino va per la maggiore spicca la Francia, ed immediatamente dopo la Germania, ma si può fare ancora meglio. Il suggerimento che arriva direttamente dagli esperti di mercato della Export Global Opportunities è quello di puntare ad esplorare nuove piazze e nuovi mercati, magari spingendosi in Asia o Russia, che rappresentano le nuove mete di commercio per chi vuole trovare capitali esteri di investimento.

Anche la CNA ha capito l’importanza dell’esportazione e dell’apertura a nuovi mercati, le azioni tese a migliorare il comparto produttivo locale sono oggi numerose, e per quanto riguarda il settore artigianale e industriale l’organizzazione di categoria punta a risollevare le aziende del mobile e della meccanica. I nuovi mercati proposti dalla CNA sono in linea con le recenti analisi della Export Global Opportunities: Iran primo tra tutti, sembra proprio che qui ci si possa avventurare in export di mobili e di pezzi di meccanica. Ottimi dati e buone speranze sono anche quelle proposte dal settore artigiano, ed infatti in salita è il trend legato all’esportazione di prodotti della lavorazione del legno come le cucine fatte dalle sapienti mani dei nostri falegnami, e studiate dai nostri rinomati creativi.

Non solo industria meccanica ed artigiana a Pesaro-Urbino, ma proprio secondo quanto spesso sottolineato in tutti gli interventi della Export Global Opportunities, quel che premia sul mercato estero è il prodotto agroalimentare, ed allora ecco che nel nostro territorio è necessario valorizzare prodotti come pasta, vini, dolci, salumi, prodotti caseari, olio extravergine e conserve. Tutti questi prodotti sono ottimi e rinomati, tanto da essere corteggiati da tutta Europa, un comparto di valore quello agroalimentare, un settore portante per il territorio, anche se le aziende dovrebbero migliorare la loro naturale tendenza all’export.

Il caso di un territorio variegato come il nostro dimostra quanto le eccellenze italiane possano premiare sotto il profilo economico se curate nei loro minimi particolari ed è proprio la cura, la selezione del prodotto ma anche la sua promozione ad essere da incrementare, per migliorare le possibilità di successo al di là dei mercati italiani ed europei.

Per affrontare i nuovi mercati la Export Globarl Opportunities suggerisce l’introduzione in organico di personale formato, e con nozioni linguistiche importanti delle zone di riferimento. Per affrontare Asia, Arabia e Russia non basta essere ferrati sul classico inglese, ma bisogna parlare gli idiomi locali, conoscere la cultura ed il modo di rapportarsi nel confronto tra seller e buyer, ma bisogna anche pensare ad avere un marketing specializzato, e persino il packaging deve essere minuziosamente studiato.

Gli ottimi dati economici dovuti all’esportazione della provincia di Pesaro-Urbino degli ultimi anni rendono tutto possibile, affrontare sin da subito la sfida con i nuovi mercati esteri emergenti potrebbe voler dire aprirsi la strada verso il successo, considerato che con la programmazione e la lungimiranza è possibile arrivare ovunque.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>