Trivelle, Morani (Pd) parla di allarme infondato: “Lo dice un’inchiesta Italian offshore”

di 

14 aprile 2016

Alessia Morani

Alessia Morani

FANO – “Gli allarmi lanciati in questi giorni dall’inchiesta video ‘Italian offshore’ sullo sversamento in mare di materiale inquinante da due piattaforme estrattive all’altezza di Fano sono infondati. I dati su Brenda e Basil in possesso del ministero dell’Ambiente smentiscono quelli contenuti dell’inchiesta”. Lo dichiara Alessia Morani, vicepresidente del gruppo Pd alla Camera.

“Le informazioni raccolte dal ministero dell’Ambiente – spiega – e fornite dal sottosegretario Silvia Velo, smontano punto per punto le conclusioni dell’inchiesta. Innanzitutto, che la piattaforma Basil scarichi acque alla profondità di 19 metri è un fatto perfettamente in linea con quanto previsto dall’autorizzazione. Anche i 54 milioni di acque prodotti dalla piattaforma Brenda rientrano del tutto nei quantitativi autorizzati e sono cumulativi, dal momento che in Brenda vengono convogliate anche le acque delle piattaforme Regina e Annalisa. I quantitativi complessivi scaricati dalle 36 piattaforme Eni nel mare Adriatico nell’anno 2014, poi, non sono 1,2 miliardi di litri bensì circa 600 milioni. Si tratta della metà esatta. Quanto alla composizione delle acque di strato, i controlli sono in corso, in vista del rinnovo o meno dell’autorizzazione. Non si capisce quindi a quali dati faccia riferimento l’inchiesta, anche considerato che nessun dato è stato richiesto o fornito al Ministero dell’Ambiente al di fuori di quelli già resi noti da Greenpeace”.

“Nei dati in mano al ministero dell’Ambiente ci sono in sostanza tutti gli elementi necessari a tranquillizzare la popolazione interessata rispetto agli allarmi lanciati dall’inchiesta. Prima di avventurarsi in inchieste che rischiano di seminare pesanti preoccupazione nei cittadini, sarebbe più saggio e serio costruirle su dati meno improvvisati”, conclude.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>