D’amore e di vino. La rubrica settimanale della sessuologa de.Sidera

di 

20 aprile 2016

Metti un venerdì qualunque di quattro donne all’ ora dell’ aperitivo. Le chiacchiere scorrono a fiumi e il vino accompagna in sottofondo il rumore dei pensieri detti ad alta voce e di ricordi non ancora raccontati. Ma di cosa parlano le donne quando si incontrano? Domanda banale, di sconcertante facilità nella risposta agli occhi dei più superficiali.

Le donne quando si incontrano parlano di sé, parlano di legami e di amore. Gli uomini sono il contorno delle loro esistenze emotive che aspettano il venerdì per essere raccontate. Parliamo d’ amore anche quando i racconti prendono la via della camera da letto. Complicità, attenzione, romanticismo lo vogliono sempre. In tutti i rapporti, anche in quelli che non comprendono un rendez- vous sessuale. Tra amiche è più facile, ci si sente libere di dire, di confrontarsi di chiedere: Che cos’è l’ amore?

amoreIn questi giorni mi sono spesso interrogata su cosa sia, su quali sono le forze che mettiamo in atto, quali sono i principi che governano l’ incontro con l’ Altro chiamato ad accompagnarci nel nostro vuoto e insieme attraversarlo.  La parola amore è spesso abusata, la definizione del dizionario non connota la soggettività delle farfalle nello stomaco e il tremore dell’ assenza, la passione travolgente dell’ innamoramento.

Amore è incontro. Amore è quindi relazione. Amore è modificazione fisiologica del corpo. Amare è desiderare. Ancora una volta ci troviamo a fare i conti con questa forza dirompente e non controllabile che irrompe nella nostra vita e ne assume il controllo.

Amore è desiderio e desiderio è eros. Lo stato di mancanza generato dall’ assenza del nostro soggetto d’ amore crea la tensione erotica, il desiderio risiede qui: nell’ immaginario, nella fantasia, mai nel mondo reale. E cos’è la tensione erotica se non la ricerca di soddisfarmi con l’ Altro? L’ Altro ha un ruolo cruciale. C’è c’è e c’è. C’è il suo corpo, il suo odore, ci sono le sue emozioni e le sue contraddizioni. Spesso non le comprendiamo. Il nostro vedere, il nostro sentire media l’ esperienza dell’ Altro e con l’ Altro. Non siamo obiettivi. Mediamo attraverso la nostra esperienza e tramite quella parliamo di noi in una conversazione che vuole raccontarsi e raccontare.

de.Sidera, chi siamo:

L’associazione di psicologia e sessuologia “de.Sidera” vuole essere uno spazio culturale di discussione di tematiche psico-sessuologiche, un momento per riflettere sulla propria sessualità, per rendersi consapevoli che il piacere, in ogni ambito, è accessibile, basta volerlo.

L’associazione “de.Sidera” è formata da psicologhe e sessuologhe e si occupa inoltre di servizi alla persona attraverso consulenze all’individuo, alla famiglia e alla coppia e fornisce servizi di consulenze ai professionisti.

Siamo a Fermignano e potete seguirci su:
www.desidera.psico@wordpress.it

www.facebook.com/desiderando

oppure contattarci su
mail desidera.info@gmail.com
cellulare 348.6516339

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>