“Lei”, la riflessione pittorica sulla donna di Mauro Drudi in mostra a Fano fino al 25 aprile

di 

20 aprile 2016

FB_IMG_1426005838694FANO – L’installazione pittorica  intitolata semplicemente LEI del pittore romagnolo Mauro Drudi, allestita all’interno della chiesa del Sant’Arcangelo, nel centro storico di Fano, visto il successo critico e di pubblico, ha ottenuto a grande richiesta diverse proroghe e sarà quindi possibile visitarla ancora fino a lunedì 25 aprile. Si tratta di due maestosi  pannelli intarsiati di quasi 300 dipinti raffiguranti tutti il volto dell’Annunziata di Antonello da Messina, bellissimo dipinto del 1476, in versione Pop con influenze dell’Arte Povera di Burri, Boetti e Kounellis.

20160416_123612L’installazione è estremamente suggestiva, illuminata in maniera impeccabile e ricca di possibilità d’interpretazione. Una vera e propria esperienza da non perdere che accompagna lo spettatore – attraverso la stilizzazione Pop – in un viaggio che va dal rinascimento a un brand contemporaneo fino all’icona di una App dello smart-phone pur mantenendo la forza di una pittura primitiva, fatta solo ed esclusivamente di pezzi dipinti a mano uno ad uno. Visitabile tutti i feriali dalle 17,00 alle 20,00; da venerdì fino a lunedì 25 aprile dalle 10,00 a notte fonda, un concetto sempre stato molto caro a Drudi, cioé quello di potere godere dell’emozione dell’arte nella magica atmosfera della notte, condizione ideale per stare un’ultima volta con LEI. Ingresso libero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>