Il lungo ponte del 25 aprile a Pesaro sa di cultura

di 

22 aprile 2016

 

PESARO – Il weekend che ci aspetta è un weekend lungo e speciale, che si chiude con una data “capitale” per la storia dell’Italia, la Festa della Liberazione. E allora ecco da venerdì 22 a lunedì 25 aprile, quattro giorni in cui la cultura diventa protagonista e la città diventa più accogliente per residenti e turisti con una ricca offerta fatta di musei da visitare, eventi, teatro e pure da un’invasione aliena a Palazzo Mosca; e ci sono anche un laboratorio per bambini e una lettura, per riflettere, in modo inedito, sul valore di una giornata carica di significati da tenere vivi sempre.

E per chi può allungare il weekend di un giorno, vale la pena di godersi anche la giornata di martedì 26 con una doppia proposta: sotto il segno dell’archeologia – un nuovo appuntamento della rassegna Pisaurum/Pesaro – e della musica con il Pesaro Early Music Festival che farà risuonare la “voce” del pianoforte a tavolo appartenuto niente di meno che al celebre compositore.

Ecco il programma.

 

Aperture

Da venerdì 22 a lunedì 25 aprile, i Musei Civici di Palazzo Mosca e Casa Rossini si visitano per l’intera giornata con orario: 10-13,15.30-18.30. A Palazzo Mosca, accanto alle collezioni permanenti, sono due gli eventi che arricchiscono l’offerta. “Illuminati. Immagini dalla letteratura: Bellini, Dalì e i contemporanei”, è una mostra “diffusa” e trasversale – accanto ai musei anche Casa Rossini e lo scalone vanvitelliano – incentrata sul desiderio di rappresentare un assunto noto ma ricco di sorprese: la funzione iconografica delle opere letterarie e la loro capacità di ispirare gli artisti di tutti i tempi. E poi, l’esposizione che fa luce sulle ceramiche italiane degli anni ’50 del Novecento, più precisamente su quei manufatti che vennero presentati nel 1952 alla Terza Mostra Nazionale della Ceramica di Pesaro; tra i nomi da ammirare, Leoncillo Leonardi, Nanni Valentini, Bruno Baratti, Antonia Campi. Sempre a Palazzo Mosca, domenica 24 aprile (ore 17), un appuntamento per i giovanissimi e comunque per un pubblico “smart”: tornano le “Invasioni digitali”, progetto nazionale che promuove la cultura attraverso il mondo digitale; in programma una caccia al tesoro, molto particolare, tra le collezioni permanenti e le mostre. Riusciranno i giocatori a sventare la minaccia e salvare il museo a colpi di foto e selfie?

Da non mancare anche Casa Rossini, oggi più piacevole grazie al nuovo assetto dove le nuove tecnologie sono le protagoniste: come gli occhiali Artglass in cui il Maestro si materializza accanto al visitatore per accompagnarlo in un percorso davvero emozionante.

Anche l’area archeologica di via dell’Abbondanza si apre alle visite del pubblico, da venerdì 22 a lunedì 25 aprile, 10.30-12.30,15.30-17.30. Qui sono visibili i resti di una lussuosa dimora signorile di prima età imperiale, riccamente decorata con eleganti mosaici. Al V secolo d.C. risale invece l’impianto termale di cui rimane parte del calidarium e del forno che riscaldava l’aria. Tra i reperti emersi negli scavi, ceramiche, lucerne e oggetti quotidiani. Il percorso virtuale proietta sulle pareti le emozionanti ricostruzioni tridimensionali degli antichi ambienti della domus. Accesso e fruizione sono garantiti anche agli ipovedenti con pannelli braille e modelli tattili.

Tra i luoghi da visitare in centro pure lo scalone vanvitelliano (di fianco alla scuola media Gaudiano), una delle sedi della mostra “Illuminati”, aperto dalle 16 alle 19 (dal 22 al 25 aprile).

Per l’ingresso a Musei Civici di Palazzo Mosca, Casa Rossini, area archeologica di via dell’Abbondanza + mostre, biglietto unico “Pesaro Musei”: intero 10 euro, ridotto 5 euro per i possessori della card Pesaro Cult, gratuito fino a 19 anni; (Musei Civici 0721 387541, Casa Rossini 0721 387357, www.pesaromusei.it).

 

Da sabato 23 aprile al pacchetto dei luoghi si aggiunge il Centro Arti Visive Pescheria: alle 18.30 inaugura la mostra “Leonardo Nobili – Metafisica della memoria” con le opere recenti dell’artista pesarese che si concentrano sull’identità collettiva dell’uomo, sempre più contaminata da un cambiamento ambientale frenetico, generatore di conflitti interiori. La mostra sarà visitabile domenica 24 e lunedì 25 aprile dalle 16 alle 19; l’ingresso è libero con card Pesaro Cult e fino a 19 anni.

Passando dall’arte alle moto, si fa tappa alle Officine Benelli, l’ultimo esempio di archeologia industriale nella provincia, sede storica dell’azienda che ha contribuito a scrivere la storia di Pesaro (info 0721 31508); orario: venerdì 22 aprile 9.30-12.30, 16.30-19, sabato 23 aprile 16.30-19, lunedì 25 aprile 9.30-12.30, 16.30-19. Costruito nei primi anni del Novecento, nel 1931 la Benelli acquista l’edificio per ampliare l’azienda di motociclette, ormai famosa grazie alle vittorie di Tonino Benelli. Nei locali della vecchia fabbrica, sono oggi in esposizione permanente 150 motociclette Benelli e MotoBi, progettate e costruite proprio lì. L’ingresso è libero per i possessori della card Pesaro Cult e fino a 19 anni.

Dal centro al mare. Accolto a Villa Molaroni, elegante edificio di inizio Novecento immerso nel verde di un parco, il Museo della Marineria Washington Patrignani sarà visitabile: venerdì 22 aprile e lunedì 25 aprile dalle 16 alle 19. L’invito a visitare questo museo comunale è aperto a tutti coloro che sono curiosi di conoscere la storia della città dal punto di vista della gente di mare; nelle sale si può ammirare una selezione interessante di documenti, oggetti e testimonianze della civiltà marinara. L’ingresso è gratuito; info 0721 35588.

 

Le mostre da visitare

< Il Novecento – Le ceramiche italiane degli anni ’50, Musei Civici di Palazzo Mosca

< “Illuminati. Immagini dalla letteratura: Bellini, Dalì e i contemporanei”, Musei Civici di Palazzo Mosca, Casa Rossini, scalone vanvitelliano

< Leonardo Nobili – Metafisica della memoria, Centro Arti Visive Pescheria

inaugurazione sabato 23 aprile ore 18.30; domenica 24 e lunedì 25 aprile 16-19

 

Che cosa fare

Venerdì 22 aprile

Ore 21 teatro Rossini

Sinfonica 3.0/Led Seppelin- Il martello degli dei

Info 0721 387621

 

sabato 23 aprile

ore 21 chiesa della Santissima Annunziata

TeatrOltre/ In corpo

Il progetto ART feat. ART fa incontrare l’arte visiva con il mondo performativo. Lo spettacolo è un viaggio nella poetica di Giovanni Gaggia, direttore artistico di Sponge ArteContemporanea, e un dialogo in tre atti tra le arti visive, la musica e la danza, volto a scovare una universalità grandiosa appartenente ad ogni forma d’arte. Biglietto cortesia 3 euro, info 0721 387621

 

domenica 24 aprile

ore 17 Musei Civici di Palazzo Mosca

Invasioni digitali a Palazzo Mosca

Riuscirai a riconoscere l’invasore e sventare la minaccia aliena ai Musei Civici? Accetta la sfida e partecipa alla caccia al tesoro fotografica, da solo o in squadra con due amici. Ingresso libero con card Pesaro Cult e fino a 19 anni, info 0721 387541

 

Lunedì 25 aprile

< ore 16 libreria Le foglie d’oro

A come avvenire

Leggere la Resistenza attraverso un laboratorio per bambini (dai 6 anni) e una lettura, per tutti, del libro di Anna Pini, realizzato come progetto di tesi presso l’ISIA di Urbino

Info e prenotazioni 0721 68612

 

< ore 17 centro sociale Parco dei Tigli di Borgo Santa Maria

Partigiani, patrioti, ribelli. Raccontare la Resistenza con parole e musica

Fabrizio Bartolucci (lettore), Frida Neri (canto), Vanni Oliva (fisarmonica), Enzo Vecchiarelli  (canto, chitarra, lettore)

 

martedì 26 aprile

< ore 18 sala del Consiglio provinciale

Pisaurum/Pesaro – Colonia Julia Felix  Pisaurum. La rinascita augustea

conversazione con Lorenzo Braccesi e Chiara Delpino

ingresso libero

 

< ore 21 chiesa della Santissima Annunziata

Anno Zero/Pesaro Early Music Festival – Con il piano e forte

Mario Stefano Tonda sul pianoforte a tavolo di Casa Rossini

biglietto cortesia 5 euro; info 0721 387621

 

info www.pesarocultura.it, fb ‘PESARO CULTURA’

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>