Il Portogallo accompagna Gianni Morbidelli in vetta alla classifica TCR Series 2016

di 

25 aprile 2016

ESTORIL (Portogallo) – Ad Estoril la prima vittoria stagionale ottenuta al mattino ed un podio nel pomeriggio hanno spinto Gianni Morbidelli al comando della classifica piloti della TCR Series: guida di un punto (70 a 69) su James Nash, vincitore della seconda corsa lusitana. La prima invece ha visto trionfare l’italiano: la Honda Civic assistita dal team svedese WestCoast Racing è andata al comando della terza corsa della stagione a tre passaggi dalla fine, quando il pesarese ha passato con grinta e decisione la SEAT Leon di Mat’o Homola partita in pole position. Morbidelli ha invece dovuto rimontare nel pomeriggio, poiché il suo secondo tempo in qualifica significava la quarta fila sulla griglia invertita della quarta corsa dell’anno. Dopo aver scavalcato le SEAT Leon di Sergey Afanasyev e di Pepe Oriola (leader del campionato prima di Estoril) nella prima metà di corsa, il pilota della Honda ha pressato la Volkswagen Golf di Jean-Karl Verney riuscendo poi a entrare in zona podio a tre tornate dalla bandiera a scacchi.

L’OPINIONE DI GIANNI SU ESTORIL

“Ci siamo avvicinati alla domenica qui in Portogallo non senza preoccupazioni perché avevamo provato poco rispetto agli avversari, inoltre avevamo avuto problemi con l’idroguida che ci hanno fatto tribolare in prova e qualifica. I ragazzi del team WestCoast Racing hanno lavorato bene e la prima vittoria ci voleva per loro e ci voleva per me. Ho risparmiato le gomme all’inizio al contrario del Homola che era davanti a me al comando, ma ci è voluta una bella battaglia con la sua SEAT perché la Leon era più veloce nel dritto e lui si difendeva bene. Aver più esperienza credo sia servito e sono andato al comando al momento giusto perché le Golf nel finale rimontavano e mi erano ormai arrivate molto vicino, infatti i loro piloti sono saliti sul podio con me.
Sono felice anche del risultato della seconda corsa, ho perso un po’ di tempo all’inizio dietro alla SEAT di Oriola e forse ho abusato un pochino delle  gomme anteriori per superarlo perché poi è venuto fuori un po’ di sottosterzo e poi ho cercato di risparmiarle. Essere primo in campionato così presto nel corso della stagione non è certo qualcosa di determinante o decisivo, ma è una bella sensazione”.

CLASSIFICA GARA 1

1.  G. MORBIDELLI (Honda) 15 giri

2.  J.K. Vernay (Volkswagen)

3.  S. Comini (Volkswagen)

4.  M. Homola (SEAT)

5.  S. Afanasiev (SEAT)

6.  J. Nash (SEAT)

7.  A. PELLINEN (Honda)

8.  P. Oriola (SEAT)

9.  L. Hezemans (SEAT)

10. F. Mora (SEAT)

CLASSIFICA GARA 2

1.  J. Nash (SEAT) 15 giri

2.  S. Comini (Volkswagen)

3.  G. MORBIDELLI (Honda)

4.  S. Afanasiev (SEAT)

5.  J.-K. Vernay (Volkswagen)

6.  A. PELLINEN (Honda)

7.  D. Kajaia (Volkswagen)

8.  M. Homola (SEAT)

9.  F. Mora (SEAT)

10. P. Oriola (SEAT)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>