A Monza la bandiera a scacchi sulla corsa della myCicero. 3-0 Saugella, ma Pesaro esce a testa altissima

di 

27 aprile 2016

Volley PesaroMONZA – La corsa della myCicero si ferma a Monza. La Saugella dimostra più compattezza ed esperienza nei momenti salienti della gara e si guadagna, meritatamente, la finale. A parziale giustificazione delle ospiti, il grave infortunio al ginocchio occorso, nelle prime battute dell’incontro, alla Sestini.

Prima frazione che vede Monza partire con il turbo innestato e in men che non si dica si porta sull’11-5. Per la myCicero piove sul bagnato perché perde la Sestini per un brutto infortunio al ginocchio ed è rilevata dalla Di Marino. Pesaro ha però un sussulto di orgoglio e con un parziale di 6-2 riapre il set (11-13). Ma la Saugella strappa ancora con le rossoblù che rispondono (17-15). Ancora le padrone di casa in fuga (20-15) con Mastrodicasa e compagne che si avvicinano ancora sul 19-21 ma le brianzole restano lucide e chiudono la frazione a braccia alzate.

Il secondo set è più equilibrato: la myCicero tenta una prima fuga sul 10-7 ma viene prontamente ripresa (10 pari); altro strappo delle ospiti sul 17-14 ma la Saugella è sul pezzo e risponde prontamente (17 pari). Le rossoblù sembrano piazzare il break giusto al momento topico del set: con un parziale di 3-0 si portano sul 20-17 ma il turno in battuta della ex Dekany risulta mortifero per le pesaresi. Un incredibile 8-0 per le rosablù che non ammette repliche e Monza si porta sul 2-0.

La partita finisce praticamente qui: la Saugella vola ormai sulle ali dell’entusiasmo e parte a spron battuto anche nella terza e ultima frazione. E’ subito 9-3 per le padrone di casa che mantengono il vantaggio (14-8) e lo dilatano a +8 (16-8). Ha un piccolo sussulto d’orgoglio la myCicero che con un parziale di 3-0, con Bordignon in battuta, prova a rimanere nella partita ma Dall’Igna e compagne sono ormai in trance agonistica. La squadra di Bertini prova a salvare il salvabile ma riesce solo a limitare lo scarto, portandolo a -5 (15-20). Il resto è passerella rosablù: le brianzole controllano e volano in finale.

“Perdere in questo modo dispiace molto – così commenta a fine gara Alessia Ghilardi – L’infortunio di Sestini ci ha tolto un riferimento importante sotto tutti i punti di vista anche se la Di Marino ha fatto il suo dovere. Sono però orgogliosa di aver fatto parte di questo gruppo perché ha dimostrato che cuore e tecnica possono sopperire anche ai centimetri che si concedono alle avversarie. Abbiamo disputato una stagione superlativa”.

Saugella Team Monza – myCicero Pesaro 3-0 (25-21; 25-20; 25-20)

SAUGELLA TEAM MONZA: Candi 4, Zago 18, Bezarevic 2, Devetag 9, Dall’Igna 3, Dekany 12; Lussana (L), Cardani, Mazzaro, De Stefani 8. N.e.: Rimoldi, Visintini, Montesi. All.: Delmati.

MYCICERO PESARO: Sestini, Mezzasoma 11, Arciprete 8, Mastrodicasa 8, Di Iulio 3, Liliom 10; Ghilardi (L), Bordignon 2, Zannini, Gennari, Di Marino 2. N.e.: M’Bra. All.: Bertini.

ARBITRI: Sessolo e Curto.

Saugella: battute sbagliate 4; battute vincenti 1; ricezione 53% (prf. 29%); attacco 36%; errori 17; muri 15.

myCicero: battute sbagliate 4; battute vincenti 3; ricezione 75% (prf. 36%); attacco 26%; errori 19; muri 8.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>