Delitto Ferri: la corte d’appello conferma l’ergastolo a Sabanov, esecutore materiale dell’omicidio. Pena ridotta a 20 anni per Bary

di 

27 aprile 2016

ANCONA – A quasi tre anni dal tragico e sconcertante omicidio del benzinaio pesarese Andrea Ferri, oggi ad Ancona è arrivato il verdetto della Corte d’Assise di Appello che ha confermato la condanna di ergastolo a Donald Sabanov. Il tribunale dunque ribadisce in Sabanov l’esecutore materiale dell’omicidio di Ferri del 4 giugno 2013 in via Mario Paterni nella zona mare pesarese. Fu il dipendente macedone, nonché amico di Ferri, a sparare e uccidere il suo titolare a scopo di rapina. Viene invece ridotta da 24 anni e 6 mesi a 20 anni la pena del complice Karim Bary.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>