Sanrano-Sassotetto, sui Sibilli ha preso il via il campionato italiano della montagna

di 

30 aprile 2016

Volantino SarnanoSARNANO (Macerata) – Weekend di spettacolo quello che da ieri a domenica 1° maggio va in scena nell’incantevole Sarnano, nella cittadina ai piedi dei Monti Sibillini prenderà il via il Campionato Italiano Velocità Montagna ( C.I.V.M.). Giunta alla 26esima edizione la gara marchigiana assume quest’anno l’importante ruolo della prima gara del prestigioso e affascinante campionato delle corse in salita, la più antica specialità delle corse automobilistiche, con il valore aggiunto di essere valida anche come prova per il campionato delle auto storiche. Nata nel 1969 la Sarnano-Sassotetto è da sempre intitolata a Ludovico Scarfiotti, l’asso di Recanati scomparso l’anno prima in una gara in salita in Germania, una specialità che lo aveva visto Campione Europeo nel ’62 e ‘65, oltre ad essere ricordato come l’ultimo italiano a vincere il G.P. di Monza con una Ferrari nel 1966. Dopo un lungo stop la salita marchigiana, che ha avuto anche validità europea, è tornata da alcuni anni ad essere uno degli appuntamenti clou del C.I.V.M. A premiare lo sforzo dell’A.C.I. Macerata e delle istituzioni locali in questo primo appuntamento 2016 saranno al via oltre 240 piloti, fra auto moderne e storiche.

Simone Faggioli

Simone Faggioli

Gli occhi sono puntati sulla sfida fra il fiorentino Simone Faggioli, undici volte campione italiano e otto europeo , ed il trentino Christian Merli, uno dei più forti in assoluto. I due che hanno dichiarato di puntare per quest’anno al titolo continentale, pare abbiano deciso di rincorrersi anche in quello italiano, con la “scusa” di sviluppare i propri bolidi, Faggioli con la francese Norma  e Merli con la Osella PA 30 entrambe ufficiali, che dopo due gare dell’Europeo sono in parità con una affermazione a testa, scenderanno a Sarnano assicurando uno spettacolo nello spettacolo. Al via anche gli specialisti della nostra provincia: il pergolese Marco Sbrollini con la Lancia Delta Evo da oltre 500cv., fresco vincitore del Trofeo Italiano, sempre da Pergola Ferdinando Cimarelli, già campione della sua categoria, inizierà con la sua Alfa Romeo 156 ex Superturismo, la rincorsa al titolo sfuggitogli per un soffio nel 2015. Sempre dalla città dei Bronzi sarà della partita Maurizio Contardi con la sua Honda Civic V-Tec, chiude la partita dei “nostri” il “fornaio volante“ di Fossombrone Gabriele Giardini con la Citroen Saxo 1.600. Dopo le verifiche di venerdì, sabato si inizia alle 9 con le due manche di prova, sia per le moderne che per le storiche. Domenica 1 maggio sempre alle 9 il via alla gara delle auto storiche e alle 12 inizierà la sfida delle moderne sui 8.887 metri del percorso che da Sarnano sale fino ai 1277 di altezza di Sassotetto nel comprensorio dei Sibillini.

Ci saremo anche noi di PU 24 a raccontarvi lo spettacolo della Sarnano-Sassotetto, con il consiglio agli appassionati che vogliono passare un 1° maggio “diverso” di non mancare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>