Fraternali e Perugini (Pd) dopo il bilancio “non condiviso” dall’opposizione: “Prima viene la città, poi i partiti”

di 

6 maggio 2016

PESARO – Un bilancio partecipato. Che meritava di essere ‘condiviso’ anche dall’opposizione. Così stigmatizzano il Capogruppo Pd Francesca Fraternali e Marco Perugini, dopo il via libera da parte del Consiglio, del bilancio di previsione 2016/2018.

Il balcone del Comune di Pesaro

Il balcone del Comune di Pesaro

“Prima viene la città di Pesaro, poi la politica e i partiti. Invece di votare contro, l’opposizione avrebbe dovuto fare gli interessi della città, e non solo quelli elettorali – prosegue Perugini -. Avere a disposizione decine di milioni di risorse da investire nella città, è molto importante. Tutto ciò è stato possibile grazie all’allentamento del Patto di stabilità, che si è raggiunto anche in virtù del ruolo giocato dal sindaco Ricci come vicepresidente Anci, nei confronti dei Comuni virtuosi, . E il nostro Comune, lo è. Lo è stata la precedente amministrazione, lo è l’attuale, che per il 2015 ha accumulato un avanzo di 29 milioni di euro”. Tanti i lavori in cantiere che daranno un nuovo volto alla città.

Obiettivo: crescita economica e del lavoro. Il consigliere pone anche l’accento sugli investimenti nelle scuole, negli impianti sportivi, nelle strade (35 km di nuove asfaltature e 3 di porfido, in centro storico), nella riqualificazione del centro storico. “Finalmente potranno essere risistemate opere bloccate da anni, vedi il vecchio palasport, l’ex tribunale, lo stadio Benelli e ciò andrà a beneficio di tutti i cittadini. Questi lavori infatti renderanno Pesaro più bella non solo agli occhi dei cittadini, ma anche dei turisti”.
Bilancio condiviso. “Abbiamo costruito il bilancio con più di venti incontri, in tutti i quartieri. Lo abbiamo davvero condiviso con tutti i pesaresi, da cui sono venuti anche importanti spunti”.
E dopo gli stati generali del turismo, ora è la volta di quelli dello sport, in programma venerdì 6 maggio. “Condivideremo il lavoro e gli investimenti in piccole e grandi manutenzioni, in tutte le palestre, oltre agli investimenti, come evidenziavo prima, su stadio e vecchio palasport”.

“Il nostro bilancio è positivo e per gli investimenti straordinario. Si pensi poi a tutta la manutenzione sulle scuole, sui cui gran parte dell’opposizione non ha speso una parola.  Inoltre, abbiamo eliminato la Tasi e ridotto del 50% l’IMU per le seconde case date ai figli, ridotto le tariffe degli asili nido e molto altro.” afferma Francesca Fraternali – “Purtroppo però per l’opposizione l’unica cosa da dire è l’aumento della Tari. Ricordiamo, però, che in aula non è mancato il dibattito e sono piovute critiche anche dalla maggioranza, ma la Giunta ci ha rassicurati sul percorso da seguire al fine di monitorare proprio il servizio e la relativa tariffa. L’aumento è relativo all’adeguamento dovuto alle prescrizioni della Legge Ronchi, dunque costi di gestione. Anche in questo contesto la maggioranza ha dimostrato serietà e ha preteso che si inizi un lavoro con l’Azienda, al fine di ritornare ad invertire la rotta dell’aumento”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>