“Lavori in corso: i Passeggi ritornano alla città di Fano”

di 

7 maggio 2016

Enrico Fumante*

FANO – Finalmente dopo tanti anni il parco dei Passeggi ritorna alla città. Un gruppo di giovani e lungimiranti  imprenditori si è aggiudicato il bando per la gestione in concessione del  “Chiosco”.

Questo grazie al nuovo bando riscritto di pugno (e col cuore) dalla nuova amministrazione guidata dal sindaco Seri, che ha reso possibile dopo troppi anni di abbandono la ristrutturazione della struttura da parte del privato che in cambio potrà avviare un’attività per la somministrazione di cibi, bevande, vendita libri ed attività ludico ricreative per tutti gli avventori che ritorneranno felicemente a frequentare il parco.

Il tutto a costo zero per i contribuenti  fanesi, con il vantaggio per la comunità che da questa attività  ne ricaverà anche qualche nuovo posto di lavoro effetto non secondario visti i tempi di crisi.

Gli effetti positivi per la città ed il quartiere sono evidenti; già a lavori in corso scomparsi gli abituali balordi e spacciatori che frequentavano la zona lasciando spazio ai naturali fruitori di questo luogo storico della nostra città.

Il Comune in oltre contribuirà con risorse proprie alla ristrutturazione dei bagni pubblici, ed alla riqualificazione progressiva di tutta l’area intervenendo su strutture gioco ed arredi.

Questo primo risultato è il frutto di una buona pratica che vede pubblico e privato insieme per rilanciare e riqualificare aree verdi della nostra città con costi ridotti per la comunità che replicheremo anche in altre zone già individuate da questa amministrazione.

Inutile ricordare i tempi in cui come opposizione insieme ai collegi Cristian Fanesi e Francesco Torriani denunciavamo lo stato di degrado ed abbandono di questa struttura che oggi con la sua riqualificazione rappresenta solo il punto di partenza di un percorso virtuoso  che con determinazione porteremo avanti  fino in fondo.

*Consigliere comunale Partito democratico

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>