Fermignano Futura, ecco la squadra del candidato sindaco Feduzi e il programma

di 

9 maggio 2016

Fermignano Futura: Emanuele Feduzi coi 12 candidati consiglieri

Fermignano Futura: Emanuele Feduzi coi 12 candidati consiglieri

FERMIGNANO – Sabato 7 maggio il progetto civico “Fermignano Futura” ha presentato i candidati consiglieri e il programma, ora è tutto pronto per le Amministrative del 5 giugno.

Il candidato sindaco Emanuele Feduzi e i suoi 12 consiglieri si sono avvicendati raccontando le aspirazioni e ambizioni per la loro Fermignano futura: “Una città che non ha paura di esprimere al meglio le proprie potenzialità e che decide di uscire da questi dieci anni di buio progettuale. Una città vicina ai suoi cittadini, democratica e sempre più inclusiva”.

“Il programma amministrativo – si legge in una nota – è stato costruito su quattro aggettivi che qualificano la visione futura della cittadina che dovrà essere sempre più innovativa, dal punto di vista industriale, gestionale e di energia rinnovabile. Una città che ha il coraggio di esportare il “made in Fermignano” fuori dai  confini territoriali e per fare ciò è indispensabile la tenacia e il desiderio  di “fare impresa””.

Vivibile, Fermignano è animata da molteplici associazioni sociali, culturali e sportive che devono tornare ad avere un ruolo chiave nella società, quindi spazi associativi e di incontro in un’ ottica di inclusione sociale vera che riguardi tutti e tutte , senza distinzioni e una “piazza da vivere”, luogo di incontro e di socialità.

Una proposta interessante è la creazione della “cittadella dello sport”, un circuito di tutte le strutture sportive raggiungibile attraverso percorsi ciclo- pedonali  in cui anche i bambini potranno muoversi in autonomia e  sicurezza.

La mobilità alternativa sarà un cavallo di battaglia: organizzare meglio gli orari dei mezzi di trasporto pubblici e lo studio di una pista ciclabile che colleghi l’ intero territorio fermignanese.

“Se vogliamo davvero un cambiamento dobbiamo rimboccarci le maniche e investire nella cultura”. Ecco perché la nostra Fermignano sarà colta con un palazzo della biblioteca da rinnovare e potenziare, puntando sulla collaborazione con le realtà circostanti e implementando l’ offerta culturale attraverso presentazioni di libri, mostre d’ arte  e sopratutto puntando sul cittadino fermignanese più illustre, l’architetto Donato Bramante a cui verrà dedicato un premio per giovani architetti e ingegneri.

Il cambiamento più grande sarà quello di importare una democrazia partecipata basata sull’ascolto attivo e sulla condivisione delle scelte, una Fermignano che dovrà essere  sempre più vicina all’ Europa.

La squadra è composta da:

Emanuele Feduzi
Alessandro Betonica
Adriano Di Paoli
Giada Gioacchini
Antonio Izzo
Patrizia Ligi
Fiorella Paolini
Lucia Paoloni
Ubaldo Ragnoni
Antonio Romanello
Arturo Romani
Enrico Tontini
Othman Yassine

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>