Il Nerone a Tavola: premiati a Cagli i migliori piatti a base di fungo spignolo

di 

13 maggio 2016

CAGLI – Si è svolta ieri sera al Ristorante Le fontane di Cagli la gara tra chef Il Nerone a Tavola dedicata alla valorizzazione del fungo spignolo. Un ingrediente tipico del Nerone, con una storia lunga secoli: infatti di Spignolo, così veniva chiamato gergalmente, si parla addirittura in un trattato d’epoca rinascimentale. Un prodotto della natura da impiegare preferibilmente a crudo per non disperderne il patrimonio olfattivo ed aromatico che disegna l’identità. La sfida ha condotto all’incoronazione del piatto della Chef Franca Duro dell’Agriturismo Col d’Agello di Cantiano da parte della giuria tecnica, composta da enogastronomi, sommelier, giornalisti di settore, chef e personaggi istituzionali. Il piatto constava in un passatello con funghi spignoli a lamelle in abbinamento con un Bianchello del Metauro Superiore, il Campioli, dell’Azienda Fiorini. La giuria popolare, in accordo anche con la giuria tecnica ha decretato la vittoria di Gianluca Passetti Chef del Ristorante Il Gatto e la Volpe di Pergola per la miglior valorizzazione del prodotto. Il piatto è composto da petto d’oca, con una purea di ananas e molliche croccanti di pane al carbone vegetale e spagnolo. Il piatto denominato “Lo spignolo esotico” è stato servito in abbinamento con il San Leone, Bianchello del Metauro dell’Azienda Cignano. Agli altri ristoranti in gara è stato consegnato l’attestato di partecipazione e precisamente a Le Fontane di Cagli, La taverna della Rocca di Frontone, la Locanda di Girolomoni di Isola del Piano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>