Il No all’ospedale unico a Fosso Sejore domenica mattina diventerà una manifestazione di protesta

di 

13 maggio 2016

PESARO – Circolo Rosso e Verde, Italia Nostra Pesaro-Fano, La Lupus in Fabula, Legambiente Pesaro, WWF Soci Pesaro lanciano un appello a cittadini e amministratori basato su tre punti unificanti NO a Fosso Sejore, NO al project financing, SI a scelte sanitarie condiviseche diventerà una manifestazione di dissenso domenica 15 maggio alle 11 a Fosso Sejore.

Secondo le associazioni promotrici dell’appello in merito all’Ospedale unico Marche nord “entro la metà di giugno la Regione potrebbe dichiarare di pubblico interesse un progetto per una nuova struttura ospedaliera sita in località Fosso Sejore e finanziata con il project financing o con il leasing.

fossoEppure, grazie al contributo di uno dei massimi esperti di appalti pubblici intervenuto in questa provincia già 3 volte dal 2013, sono ormai noti gli effetti del ricorso ai finanziamenti privati in edilizia ospedaliera.

E grazie alla stampa locale abbiamo anche appreso che per realizzare un ospedale a Fosso Sejore (un’area scelta 4 anni fa da soli 11 sindaci su 60) sarebbero necessari costosi lavori di adeguamento (come ad esempio, per le condizioni idro-geologiche del terreno, oltre 1500 pali di fondazione e una vasca per contenere gli effetti di eventuali esondazioni). Ciascuno di noi può inoltre immaginare quali sarebbero le difficoltà di accesso, o le ricadute sull’ambiente e sull’economia, scegliendo per un’opera così impattante un’area a grande valenza paesaggistica collocata a poca distanza dal mare.

Inoltre, fin dalla manifestazione che contribuimmo ad organizzare a Fosso Sejore nel 2012, questo territorio si è detto sempre fermamente contrario sia a Fosso Sejore, per ragioni ambientali e di accessibilità, che alla finanza di progetto, e ha chiesto inascoltato di avere voce in capitolo prima che vengano prese le decisioni più importanti”.

Per queste ragioni chiediamo a cittadini e amministratori sia favorevoli che contrari al nuovo Ospedale Marche Nord di ritrovarsi uniti A FOSSO SEJORE domenica 15 maggio alle 11 su questi 3 punti da cui far ripartire un processo decisionale partecipato sul futuro della rete ospedaliera: NO A FOSSO SEJORE – NO AL PROJECT FINANCING O AL LEASING  – SI’ A SCELTE SANITARIE CONDIVISE                                              

ANCHE IL PARTITO COMUNISTA D’ITALIA DICE NO

Il Partito Comunista d’Italia di Pesaro-Urbino condivide e aderisce alla manifestazione per il NO a Fosso Sejore, in programma domenica 15 maggio e promossa dal Comitato NO-FossoSejore, al fine di ribadire un NO perentorio a un progetto del tutto avulso dalle necessità del nostro territorio.

Abbiamo sempre ribadito la nostra totale contrarietà al progetto di Fosso Sejore, tra l’altro da realizzarsi con la metodica sbagliata del Project-Financing, anche perché è del tutto evidente che, se si vuole ragionare su qualsiasi proposta di Nuovo Ospedale, l’unico sito su cui si potrebbe dialogare è quello di Chiaruccia, dal momento che è baricentrico per le tre valli e contempla l’esclusiva presenza di terreni pubblici.

Se non si vuole prendere in considerazione la proposta di Chiaruccia, e si propongono soluzioni aberranti come quella di Fosso Sejore, ciò significa che l’obiettivo di Ospedale Unico nasconde in realtà altri fini, ben lontani da quelli che sono gli interessi pubblici, dei cittadini e dello Stato. Appare chiaro che si vogliono ancora una volta favorire gli interessi speculativi dei soliti noti e aprire la strada alla Sanità privata, ipotesi che vede, e vedrà per il futuro, il Partito Comunista d’Italia sempre contrario.

Il Partito Democratico faccia una profonda e severa autocritica sui pesanti tagli alla Sanità regionale degli ultimi 6 anni, sulla presenza sempre più invadente dei privati nella gestione delle visite specialistiche e degli esami diagnostici e sui progetti di costruzione di nuovi ospedali, che distolgono energie e risorse dal doveroso potenziamento delle strutture esistenti nel presente, vera emergenza per la Sanità della nostra Provincia.

E’ pertanto necessario ribadire il NO alla proposta scellerata di Fosso Sejore e partecipare in tanti alla manifestazione del 15 maggio: per un NO forte e chiaro a una politica che si piega agli interessi del capitale privato e un SI’ altrettanto chiaro a una Sanità Pubblica, vicina ai bisogni dei cittadini e dei lavoratori di questo territorio e del Paese. 

ANCHE SINISTRA UNITA DICE NO

Sinistra Unita Fano aderisce alla mobilitazione del 15 maggio contro
Fosso Sejore: Il progetto della nuova struttura a Fosso Sejore è il simbolo di quanto più dannoso si possa fare in scelte sanitarie. Luogo sbagliato, metodo di finanziamento sbagliato e decisione calata dall’alto senza un minimo di condivisione e discussione con i territori interessati. Terreni privati, zona a grande vocazione turistica, pessima viabilità, vincoli paessagistici, scarsissimi collegamenti con l’entroterra e rischio di dissesto idrogeologico sono solo alcuni dei motivi, e non ci stancheremo mai di ripeterlo, che fanno di Fosso Sejore la peggiore scelta possibile per la realizzazione della nuova struttura. Una scelta che rischia di compromettere irrimediabilmente la qualità sanitaria, già di per sé in
sofferenza, della nostra provincia per i prossimi decenni.

Sinistra Unita Fano ha sempre detto di essere contraria al Project Financing (e a qualunque tipo di finanziamento che preveda di favorire gli interessi privati a quelli pubblici, come possono essere le varie forme di leasing o altri metodi “creativi”). La costruzione della nuova struttura dovrà essere interamente finanziata con soldi pubblici. Non si può privatizzare la sanità, un diritto sancito dalla nostra Costituzione.

Per tutti questi motivi Sinistra Unita Fano aderisce con convinzione alla mobilitazione del 15 maggio promossa da Circolo Rosso e Verde, Italia Nostra Pesaro-Fano, la Lupus in Fabula, Legambiente Pesaro, WWF  Soci Pesaro. No a Fosso Sejore, No al project financing (e alle altre forme di finanziamento “private”), Si a scelte sanitarie condivise.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>