Gp di Spagna: torna a volare Hamilton in qualifica, flop Ferrari

di 

15 maggio 2016

Lewis Hamilton torna davanti a tutti con una pole strepitosa nel G.P. di Spagna a Montmelò, il campione in carica rifila quasi tre decimi al compagno Rosberg per l’ennesima prima fila tutta Mercedes. Male la Ferrari, un passo indietro che getta ancora nubi sul divario tra la SF16-H e le argentee di Stoccarda. Raikkonen quinto precede Vettel in terza fila, ribaltando in negativo quanto si era visto nelle libere con una Ferrari che sembrava in crescita su una pista considerata “favorevole”. Si presenta quindi in salita il quinto gran premio della stagione per il duo di Maranello anche in considerazione della ottima performance della Red Bull che occupa tutta la seconda fila con Daniel Ricciardo sempre combattivo e il neo promosso dalla Toro Rosso Max Verstappen, il giovane olandese “volante” ha ripagato con una prestazione maiuscola la fiducia del team che lo ha voluto dopo le polemiche e le bravate compiute dal predecessore Kvyat a Sochi , il russo come ricorderete nel gran premio di casa tamponò per ben due volte Vettel in partenza. La ritrovata competitività della Red Bull come detto crea non pochi problemi per la gara di domani alla Ferrari che ora si trova a dover lottare con altre due macchine veloci, ed anche il proverbiale ma fino ad ora nascosto passo gara delle SF16-H se come detto esiste potrebbe non bastare per la conquista di almeno un gradino del podio. Domani è prevista la presenza del Presidente Marchionne, che ultimamente ha rilasciato delle dichiarazioni non certo positive sui suoi uomini, ad uno concreto come lui dover fare un passo in dietro dopo le rassicuranti e speranzose parole spese prima dell’inizio del mondiale, non va senz’altro giù. A creare ulteriore scompiglio nel box Ferrari in un momento in cui serve essere più che compatti ci si mettono anche i rumors della stampa che hanno ventilato un ritorno dalla Mercedes dell’ingegner Costa ed uno “spostamento” di Arrivabene da Team Principal a favore dell’attuale capo struttura Allison. AL di là di tutte le considerazioni e voci rimane il fatto che la “panzer division” Mercedes rimane ancora dominatrice assoluta della F.1 e solo una possibile battaglia fin dalla prima curva tra Hamilton e Rosberg può rendere interessante l’ennesimo gran premio che salvo imprevisti indipendenti dai due piloti ha già il verdetto per le prime due posizioni. Lasciamo la sentenza alla pista di Montmelò e analizziamo la top ten, che vede un positivo Bottas in quarta fila con la Williams, affiancato da un combattivo Sainz jr. che sulla pista di casa stacca l’ottavo tempo con la Toro Rosso, chiudono con la quinta fila Perez con la Force India ed un ritrovato Alonso, che come Sainz, per la gara di casa si è concesso una buona prestazione con una McLaren-Honda che sembra aver trovato la strada, anche se ancora lunga, per la competitività che il blasone del binomio anglo-nipponico merita. Diretta SKY alle 14, differita Rai 2 alle 21.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>