El Mexicano ci ha lasciati: è morto Salom

di 

3 giugno 2016

Luis Salom sorridente in un tweet di ieri

Luis Salom sorridente in un tweet appena di ieri

Si chiamava Luis Salom, ma nei paddock era El Mexicano anche se in realtà era spagnolo. Un soprannome affibbiatogli dal suo manager che lo aveva paragonato a un cavallo di razza della sua scuderia.

Aveva 24 anni, è caduto alla curva 12 del Montmelò nel secondo turno di libere della Moto2 oggi pomeriggio.

Una caduta che non gli ha lasciato scampo.

La sua Kalex, probabilmente per un guasto tecnico, gli ha impedito di curvare e, alla 12 appunto, è andata dritta mentre il pilota razzolava a terra dietro di lei. E’ andata a sbattere con grande violenza contro le barriere gonfiabili di protezione, e lei, la sua moto, è tornata indietro proprio mentre El Mexicano arrivava ed è andato a sbattere, col collo, contro di lei.

Il collo è la parte più indifesa e meno protetta del pilota.

La curva 12 è l’unica del tracciato che non ha la ghiaia (che rallenta la velocità in caso di caduta) e le protezioni gonfiabili – di solito scoppiano – e attutiscono e fermano la moto: stavolta l’hanno rigettata indietro.

Nel pass di ognuno degli addetti ai lavori della MotoGp (piloti compresi) è scritto che “il motociclismo è pericoloso”: non è scritto che la signora in nero, quando arriva, arriva e non fa sconti.

Alcuni lo chiamano anche destino, altri fatalità.

Quel che è certo è che ora El Mexicano è andato a trovare Il Sic – e tutti gli altri piloti che hanno perso la vita in gara – ma ci viene in mente il triste ricordo di Marco perché anche lui fu colpito al collo, la parte del corpo più indifesa e meno protetta di un pilota.

Ciao Mexicano.

Un commento to “El Mexicano ci ha lasciati: è morto Salom”

  1. BRUSCO 54 scrive:

    Ciao Luis riposa in pace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>