Il governatore Ceriscioli: “Marche Nord serve, non ho già scelto Fosso Sejore”

di 

7 giugno 2016

Luca Ceriscioli

Luca Ceriscioli

PESARO – La risoluzione presentata dalla maggioranza sull’ospedale unico Marche Nord (clicca qui) ha aperto un dibattito in cui è intervenuto anche il governatore delle Marche Ceriscioli.

“Lavorare su tre presidi non è né funzionale né economico – premette Luca Ceriscioli all’agenzia di stampa Dire – L’ospedale unico Marche Nord risolverebbe questi problemi: continuare su più strutture non ha una logica, anzi con un ospedale nuovo libereremmo risorse da investire per sanita” territoriale”. Il presidente di Regione ha ribadito di non aver già scelto il sito dove realizzare l’ospedale unico”.

“A me vanno bene tutti i presidi per Marche Nord: se domattina i sindaci si mettono d’accordo su Case Bruciate lo facciamo di corsa in quell’area – continua Ceriscioli sempre all’agenzia Dire – Non c’è nessuna decisione già presa su Fosso Sejore. Stiamo però portando avanti una riforma e questa ha bisogno di essere accompagnata dai giusti investimenti”.

Sul fronte del finanziamento il governatore è deciso: “Se la Regione avesse ancora i 450 milioni di euro del vecchio bilancio si sarebbe potuta permettere di pagare due ospedali all’anno, ma quelle risorse non ci sono più e dunque dobbiamo trovare altre forme di finanziamento. La struttura tecnica dell’amministrazione regionale ci aiuterà in questo”.

Nel corso del dibattito il presidente della commissione Sanità Fabrizio Volpini (Pd) ha ribadito a Ceriscioli che “i tempi sono scaduti” e ha invitato la giunta regionale “a prendere una decisione sul sito se i due sindaci non si mettono d”accordo”.

Parole che arrivano dopo che in Consiglio regionale era passata la risoluzione proposta dal consigliere Boris Rapa (Uniti per le Marche) con cui invita la giunta regionale “a definire e concludere celermente il percorso avviato con le amministrazioni, le città e i territori interessati per individuare il sito migliore per il nuovo ospedale Marche Nord e realizzare le relative infrastrutture viarie necessarie a renderlo facilmente accessibile ai cittadini di Fano e Pesaro, ma anche agli abitanti dell’entroterra dato che, per alcune specialità, sarà l’unico ospedale di riferimento per la provincia”.

Nel documento, sottoscritto da Gianluca Busilacchi (Pd), Luca Marconi (Udc) e Renato Claudio Minardi (Pd), si chiede anche di “realizzare e definire tale confronto prima di assumere ogni decisione definitiva ed i relativi obblighi contrattuali, in modo che sia fatta possibilmente una scelta condivisa sulla localizzazione e poi sia messo in gara il progetto per quel sito”. Quanto al finanziamento del nuovo ospedale, che dovrà essere di secondo livello, la risoluzione invita a “valutare ogni tipologia di finanziamento al fine della realizzazione dell’opera”. La risoluzione, passata a maggioranza, ha modificato la mozione che lo stesso Rapa aveva presentato due settimane fa. Nella prima stesura il documento richiedeva un coinvolgimento di tutta la popolazione provinciale per individuare il sito migliore e inoltre insinuava dei dubbi sulla necessita” di un ospedale unico Marche Nord chiedendo uno studio comparativo dei costi di gestione con un’unica nuova struttura o con le attuali due (San Salvatore e Santa Croce). Sembra sia stato lo stesso governatore Luca Ceriscioli a richiedere lo stralcio di questi due passaggi.

“Il dibattito su dove realizzare l’opera ‘ ora di concluderlo: si è andati oltre – ha detto all’Agendia di stampa Dire il vicepresidente del consiglio regionale Renato Claudio Minardi (Pd) – Si prenda una decisione: la più condivisa possibile. Io ho partecipato alla discussione in cui si parlava dei vari siti ma ora non mi appassiona più. Bisogna fare e fare presto. I primi a dire di sbrigarsi a fare l’ospedale sono i medici e gli operatori della sanità. Non ci interessa dove farlo ma ci interessa venga fatto”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>