Contrordine, concessi ai 5 Stelle i banchetti per la raccolta firme dei referendum sociale

di 

9 giugno 2016

Hadar Omiccioli

Hadar Omiccioli

FANO – Contrordine. Il Movimento 5 Stelle Fano ha i suoi banchetti per i referendum sociali. “Per correttezza nei confronti dei nostri interlocutori istituzionali – scrive Hadar Omiccioli, consigliere comunale a Fano – teniamo ad informare la cittadinanza che dopo la comunicazione del 13 maggio con cui il Comune (rileggi qua) ci ha rappresentato  motivazioni ostative risibili all’occupazione temporanea di suolo pubblico per raccogliere le firme necessarie per la presentazione dei referendum sociali, e dopo le nostre osservazioni in merito alla possibile grave violazione dei nostri diritti politici e ad un evidente comportamento discriminatorio nei nostri confronti rispetto alle altre forze politiche, finalmente abbiamo ottenuto dal Comune il permesso di esercitare i nostri diritti, al pari degli altri gruppi politici ed associazioni della città”.

“Dispiace dover costatare – continua – che abbiamo dovuto ricorrere all’Autorità Prefettizia e denunciare il fatto alla pubblica opinione, per riuscire ad esercitare i nostri diritti politici costituzionalmente garantiti entro le scadenze imposte dalle norme che regolano i referendum. Siamo sicuri che l’iniziale “diniego” sia stato dovuto solo ad una sottovalutazione degli Uffici comunali, ma siamo comunque confortati dal buon funzionamento delle procedure di garanzia”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>