Sgarbi risponde a Morani: “Mi ha offerto un posto in Regione”. La parlamentare: “Non è andata così”

di 

9 giugno 2016

Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi

URBINO – Non si è fatto attendere la risposta di Vittorio Sgarbi, assessore urbinate alla Rivoluzione, alle parole della parlamentare Alessia Morani che i giorni scorsi lo aveva accusato di disinteresse nei confronti della città ducale (rileggi qua), rinfacciandogli aver dimenticato Urbino per la selezione della Città italiana della Cultura. In un’intervista pubblicata oggi dal Carlino, lo stesso Sgarbi ha rivelato un retroscena: “Ve lo dico chiaramente, di recente Alessia Morani ha tentato di farmi lasciare la giunta Gambini offrendomi in cambio un incarico in Regione. Un incarico ben remunerato, s’intende”.

E ancora: “La denuncerò, così userà l’immunità parlamentare, perché io non ci sto a farmi infamare. La Morani sostiene che io faccio le cose per soldi e non per amore per Urbino. Dice il falso, dice una cosa non vera perché io, tra l’altro, a Urbino ho fatto attività culturali a costo zero. Io non mi faccio offendere. In fondo io diedi spiegazioni molto precise alle sue battute e invece lei continua a parlare di soldi. La Morani finge di non sapere la verità”.

Ecco la controrisposta di Alessia Morani, in un lungo post su Facebook con tanto di screenshot che dimostrerebbe come in realtà lei abbia solamente risposto a una richiesta di Carrabs, nei giorni in cui lo stesso Sgarbi aveva annunciato le dimissioni da assessore della giunta Gambini. Ecco le parole della Morani:

“Sono molto felice che Sgarbi finalmente si sia palesato per quello che è con l’intervista che oggi ha rilasciato al Resto del Carlino, pagina di Urbino.
Adesso la verità la racconto io.
Tutti ricorderanno le vicende legate al famoso albero di Natale di Urbino e le sceneggiate di Sgarbi che portarono anche in televisione l’installazione natalizia di piazza della Repubblica che la Soprintendenza, purtroppo inascoltata dal sindaco Gambini, chiedeva di rimuovere.
Tutti ricorderanno che Sgarbi disse di volersi dimettere a causa della vicenda dell’albero.
Tutti ricorderanno che all’annuncio non segui’ alcun atto formale di dimissioni.
Io non ho mai preso contatto con Sgarbi per proporgli incarichi di nessun tipo.
È stato Gianluca Carrabs a chiedermi di incontrare Sgarbi e a riferirmi che Sgarbi continuava a dire di volere uscire dalla giunta di Urbino in cambio di altro incarico.

Lo screenshot del telefonino di Alessia Morani

Lo screenshot del telefonino di Alessia Morani

Ho le prove di quello che dico: ho conservato il messaggio in cui mi viene chiesto questo incontro (questo è lo screenshot del messaggio).
Questo incontro non si è svolto a casa di Sgarbi a Roma in quanto Sgarbi stesso non è arrivato. Si è svolto successivamente in una piccola galleria d’arte a Roma durante una cena. C’era anche Carrabs che ha organizzato per conto di Sgarbi l’appuntamento.
Durante questo incontro mi veniva esplicitamente chiesto per Sgarbi ed alla presenza di Sgarbi un incarico in regione in cambio dell’uscita dalla giunta Gambini.
Questa è la verità.
Qualche osservazione politica: la maggioranza che ha vinto il comune di Urbino nel 2014 si sta autodistruggendo.
Oltre alla cacciata dei Verdi, alla epurazione della Ciampi e alle annunciate dimissioni di Sgarbi (poi ritirate perché l’incarico in regione non gli è stato dato) sono stata contatta da un altro importante esponente della maggioranza di Gambini che vuole rompere l’alleanza perché ormai ai ferri corti con il sindaco.
Non credo che questa amministrazione avrà vita lunga. Oltre ad essere totalmente immobili sono armati gli uni contro gli altri.
Infine, il mio impegno per la città di Urbino è serio e costante.
Non ricordo ad esempio Sgarbi al mio fianco per il mantenimento del Tribunale! E l’avere ottenuto il Palazzo ducale tra i grandi musei italiani e’ merito di questo governo e del lavoro fatto insieme al ministro Franceschini.

Il Patto di Sgarbi con la città di Urbino

Il Patto di Sgarbi con la città di Urbino

Io ricordo bene che Sgarbi diceva di volerlo accorpare a Perugia! Ora sto lavorando per l’università…incrociamo le dita perché tutto vada bene! Allego anche il patto fatto da Sgarbi con la Città di Urbino affinché si possano giudicare i risultati raggiunti…pari a zero!
Infine, Sgarbi nella sua intervista racconta un episodio che sarebbe accaduto nell’ingresso della sua casa romana mentre insieme a Carrabs e ad un’altra persona aspettavo il suo arrivo.
Chi mi conosce sa che gli atteggiamenti spocchiosi che mi vengono attribuiti non mi appartengono e che non utilizzo mai il mio incarico parlamentare per ottenere alcunché. Ma meno male…le bugie hanno le gambe corte!

P.s non vedo il motivo per cui Sgarbi dovrebbe querelarmi. Se ritiene di essere stato offeso lo faccia pure. Io naturalmente, essendo un avvocato, provvederò ad adire l’autorità giudiziaria per le offese che ho ricevuto durante la prima intervista che ha rilasciato.
Buona giornata a tutti :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>