Sopralluogo di Ricci al Benelli: “Ristrutturazione in linea col cronoprogramma”

di 

10 giugno 2016

PESARO – Una quindicina le imprese che ruotano nel cantiere del Benelli, dove si va avanti con la ristrutturazione del primo stralcio (un milione e mezzo di investimento, ndr). «I lavori procedono secondo cronoprogramma», commenta Matteo Ricci, dopo il sopralluogo con l’assessore Enzo Belloni. Il sindaco sosta al supplementare, butta lo sguardo sulle fondazioni delle torri faro, sterza negli spogliatoi. Poi calca il terreno, prima del riepilogo generale: «Già messe le basi per la nuova illuminazione. La tribuna da 2500 posti (lato coperto) sarà collaudata per l’inizio del prossimo campionato. E vogliamo anticipare il più possibile il secondo stralcio, con i 1500 posti delle tribune già acquistate per la Coppa Davis». Partiti i lavori per il parcheggio da 110 posti (via Simoncelli): «Nasceranno un campo a otto con tribunetta dietro la porta (lato via Pantano) più un campo a undici in sintetico (supplementare) – continua Ricci –. L’erba del campo principale è in ottime condizioni. E dalla prossima estate lo stadio potrà ospitare anche i concerti estivi in notturna, come accadeva in passato». D’altra parte l’impianto di illuminazione, che irradia 800 lux – con torrioni alti 35 metri, 28 fari ad angolo, e gruppo elettrogeno in gradi di assorbire 300 kw – regge il confronto con la serie A (l’Olimpico di Roma irradia 1000 lux, ndr). Sottolinea Enzo Belloni. «Il complesso del Benelli così ristrutturato e concepito potrà accogliere anche camp estivi di società importanti. E puntare all’abbinamento tra sport e turismo». Chiude il tecnico comunale Aroldo Pozzolesi: «Al supplementare sono state fatte le canalette, si lavora su sottofondo e ghiaia. Il campo del Benelli è stato seminato e drenato. Già realizzati i sottoservizi e la sub-stazione delle cabine». Sulle tribune laterali: «L’impermeabilizzazione dei gradoni sarà l’ultimo step dopo gli interventi sul sottostante: controsoffitti, canalizzazioni e centrale termica. Nuovi arredi negli spogliatoi». Nel frattempo comincia a prendere forma il muro di contenimento tra l’area sportiva e il parcheggio di via Simoncelli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>