Tax Day, l’assessore Delle Noci assicura: “Il più leggero degli ultimi 10 anni: ognuno risparmierà fra 180 e 800 euro”

di 

15 giugno 2016

Antonello Delle Noci

Antonello Delle Noci

PESARO – Si prepara a vivere il “tax day più leggero degli ultimi dieci anni”, l’assessore Antonello Delle Noci. Che ha fatto i conti non solo a livello comunale ma anche su scala provinciale. Sentendosi in queste ore con gli amministratori del territorio, da Massimo Seri (Fano) a Palmiro Ucchielli (Vallefoglia), passando per Emanule Feduzi (Fermignano), Filippo Gasperi (Gradara), Domenico Pascuzzi (Gabicce Mare) e altri sindaci dell’entroterra. Così, anche a loro nome, dice: “Grazie alle amministrazioni locali, ma soprattutto grazie al governo, nel territorio della provincia i cittadini risparmieranno da 180 a 800 euro a testa”.

Ecco perché: “Da domani non si pagherà più la Tassa sui servizi indivisibili sulla prima casa. La media provinciale, su questa voce, è di 180 euro. Il funerale della Tasi sulle prime case produrrà un risparmio notevole per i cittadini”. I benefici, continua l’assessore, sono anche per i proprietari delle seconde case. “Nel nostro territorio, in media, si parla di circa un cittadino su due (28mila prime case e 14mila seconde case a Pesaro, ndr). Se l’immobile viene dato in comodato d’uso ai figli, il risparmio è del 50%. Sono altri 350 euro in meno per cittadino, sempre su scala provinciale”.

Non solo: “Se si è anche proprietari di un’altra casa, data in locazione a canone concordato, grazie all’ulteriore azione del governo l’ulteriore risparmio è di 180 euro”. La somma delle situazioni fa più di 700 euro. “In più, con il chiarimento sull’Imu dei terreni agricoli, i proprietari dei terreni avranno benefici diversificati tra costa ed entroterra. Ma in ogni caso quantificabili sull’ordine di 50 euro in media a testa”.

Visti i numeri, conclude Delle Noci, “sarà il tax day più leggero per i cittadini della provincia”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>