Pesaro città della musica e della cultura. Ricci e Vimini: “Martedì torna il ministro Franceschini”

di 

18 giugno 2016

Dario Franceschini con Ricci e Vimini

Dario Franceschini con Ricci e Vimini

PESARO – Si chiude il cerchio sul ritorno di Dario Franceschini in città. Il ministro dei Beni Culturali e del Turismo, che torna dopo la visita dello scorso settembre, arriverà a mezzogiorno di martedì 21 giugno, accolto dal sindaco Matteo Ricci e dal vicesindaco Daniele Vimini.

“Sarò a Pesaro per la Festa della Musica. E mi siederò sulla poltrona dell’800 che ho donato a Casa Rossini, per farmi tagliare i capelli sulle note del Barbiere”, aveva detto a Roma, alla presentazione dell’iniziativa nazionale nella sede del Mibac. Così farà nella prima tappa della visita, prima dell’incontro pubblico con la città nel cortile di Palazzo Mazzolari, dove è previsto l’intervento del ministro e del sindaco.

“Insieme a Franceschini rilanceremo su città della musica, 150esimo rossiniano e progetti culturali”, anticipano Matteo Ricci e Daniele Vimini. Proprio su questi temi, con riferimento alla Fondazione Pesaro Cultura, il ministro si confronterà con gli imprenditori locali. Nel mezzo non mancheranno i momenti dedicati all’accoglienza musicale. E in occasione della presenza di Franceschini sarà inaugurata anche la filodiffusione nelle vie principali del centro storico (via Rossini, via Branca, corso XI Settembre, piazza del Popolo e via San Francesco), un progetto a cui Ricci intende conferire regolarità periodica per caratterizzare l’offerta della città anche in chiave turistica.

Conclusi gli incontri pesaresi, il ministro e il sindaco si sposteranno a Recanati, dove Franceschini suggellerà il “gemellaggio” tra le due città: “Pesaro appoggerà Recanati per la candidatura a capitale italiana della cultura 2018. Altrettanto farà Recanati con noi, per il riconoscimento Unesco di città della musica. Firmeremo un protocollo d’intesa di carattere culturale”, anticipa Ricci.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>