Formula 1, Rosberg prima pole in Azerbaijan nel Gp d’Europa

di 

19 giugno 2016

Nico Rosberg conquistando la pole è il primo pilota ad iscrivere il proprio nome nell’albo del G.P. dell’Azerbaijan, titolato come Gran Premio d’Europa. Il leader del mondiale nonostante qualche sbavatura fa il giro perfetto e mette in crisi il compagno Hamilton autore di una toccata nel giro finale che l’ha costretto allo stop. Il campione in carica non è parso concentrato soffrendo particolarmente questo nuovo e particolare tracciato, prima di pizzicare il muretto, l’inglese era stato autore di un dritto e diverse altre sbavature, anche Rosberg non è stato da meno in fatto di errori, ma a differenza del compagno tutti veniali. Bella prestazione di Perez secondo tempo, ma verrà retrocesso in settima posizione per la sostituzione del cambio sulla sua Force India. Capitolo Ferrari, dopo i distacchi abissali delle libere di ieri Vettel e Raikkonen hanno fornito delle buone prestazioni, soprattutto nella decisiva Q3. Vettel ha rischiato di partire in prima fila al fianco di Rosberg, ma è stato beffato all’ultimo giro da Ricciardo, i due dopo la bandiera rossa per la toccata di Hamilton, si sono scatenati nell’ultimo giro ottenendo lo stesso tempo, però l’australiano lo ha fatto prima del tedesco e per regolamento sarà lui a scattare dalla prima fila. Ad affiancare Vettel sarà Kimi Raikkonen, il finlandese come sempre svolge il suo compito senza acuti, neanche le voci di una sua possibile riconferma lo hanno spinto ad essere il pilota aggressivo di un tempo.  In terza fila partiranno Massa con la Williams e Kvyat autore di una buona prestazione con la Toro Rosso, quarta fila per il “retrocesso” Perez, il messicano della Force India sarà affiancato dalla Williams di Bottas. Chiudono la top ten quel “peperino” di Verstappen che certamente non regalerà niente ad Hamilton che lo affianca e che dovrà prodursi in uno dei suoi recuperi per non perdere nuovamente il contatto in classifica da Rosberg. Ieri nel presentare il quantomeno “particolare” circuito di Baku avevamo come altri, nutrito alcuni dubbi sulle caratteristiche del tracciato, invece tutto à filato abbastanza liscio, fortunatamente nessun incidente di rilievo, prestazione della Mercedes a parte, si possono prevedere anche delle battaglie, per un gran premio che ha tutte le premesse per evitarci il” video-pisolino” che da qualche tempo ci assale guardando la F.1. Se ciò non avverrà è merito di un circuito tecnico e a suo modo affascinante, un misto fra Monza e Montecarlo che come anticipato da PU24, si districa tra gli antichi palazzi e castelli patrimonio dell’Unesco e mega grattacieli, cosa inusuale per un paese fino a poco tempo fa compreso nella “vecchie” Unione Sovietica e poi Russia. Domani doppia diretta SKY e RAI ALLE 15, nell’attesa consigliamo di seguire una corsa “vera”, unica ed  affascinante : la 24 Ore di Le Mans, scattata oggi alle 15 sul celebre circuito della Sarthre. Per farlo suggeriamo i live free streaming su diversi siti come “Automoto tv” o in modo più completo su Eurosport in abbonamento SKY e Premium.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>